Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   www.esta-usa-visto.it/   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Fotografia & Dintorni » Scheda Articolo

Marketing fotografico: i plus di Google+
Autore: claudia rocchini - Pubblicato il 13/07/11 - Categoria Fotografia & Dintorni
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 4893 volte

Share |
Da motore di ricerca a motore di risposta: ecco perché con il nuovo social network farsi trovare sui motori diventa ancor più fondamentale per chi promuove la propria attività online.

Al momento in cui scrivo sono presente sulla nuova piattaforma di Google+ solo da pochi giorni. E’ in versione trial, non ho ancora provveduto a rimpolpare la rete di contatti, ragion per cui non mi è possibile analizzarne a fondo le potenzialità. Tuttavia, lasciando da parte per ora le considerazioni relative all’usabilità e alla possibilità di inserimento di fotografie senza compressione (di cui parlerò prossimamente), sono due al momento i plus che val la pena segnalare, e che riguardano soprattutto chi è solito promuovere la propria attività nel settore fotografico utilizzando i social network.

La prima, e ormai abbondantemente discussa da più parti, è la struttura a cerchi che permette di suddividere i nostri contatti a seconda degli interessi: un’opzione che, finalmente, ci favorirà nelle comunicazioni, perché consente di  rivolgerci alla nostra rete in modo selettivo, decidendo cosa comunicare e a chi, prima di diffondere una notizia o aggiornamento di stato o un evento.
Un importantissimo passo in avanti rispetto a Facebook perché siamo noi a scegliere il target delle nostre comunicazioni, un concetto che dovrebbe essere alla base delle attività di chi fa comunicazione professionale (intesa come promozione delle proprie attività), la cui importanza però non sembra essere ancora percepita da chi provvede da sé a promuoversi tramite social network. Basta osservare molte bacheche di Facebook o Pagine di fotografi professionisti e noteremo l’alta presenza di post di segnalazioni professionali (eventi, vendita stampe, tutorial eccetera) misti ad aggiornamenti di stato tipo “Sto per scolare la pasta”. Non è esattamente un modo efficace di presentarsi a potenziali clienti, aziende o privati che siano. La struttura a cerchi di fatto “obbliga” a una pre-selezione del target, a meno di scelta consapevole e voluta di tenere mischiati lato personale e professionale.

La seconda e a mio avviso paragonabile a una “piccola” killer application per chi sarà in grado di capirla e utilizzarla al meglio, è una funzione presente nella nostra home di Google +: “Spunti” o Sparks. Che cos’è?

Continua qui


Share |
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
Alex Webb e Rebecca Norris Webb presiederanno la giuria di URBAN 2020
Cominciamo il 2020 con una news clamorosa: siamo orgogliosi di annunciare che Alex Webb e Rebecca No...
BIENNALE DELLA FOTOGRAFIA FEMMINILE
A marzo 2020 Mantova ospiterà la prima edizione della BIENNALE DELLA FOTOGRAFIA FEMMINILE, id...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
GRIN intervista montagna matera leica milano vacanze multimedia giovani mostre Coolpix MIA fair photographer Foro Stenopeico scultura corsi fotografia
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13878 Utenti Registrati + 16919 Iscritti alla Newsletter
6851 News Inserite - 1835 Articoli Inseriti
2810 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate