Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Mostre » Scheda Articolo

TIME FOR REBELS - LOOK&LOOP 2012
Autore: Officine fotografiche - Pubblicato il 20/03/12 - Categoria Mostre
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 3442 volte

Share |

A cura di Stefano Simoncini e Riccardo Venturi

Inaugurazione 30 marzo ore 18.30


Dal 30 marzo al 21 aprile, alle Officine fotografiche di Roma, la mostra “Time for rebels–Look&Loop 2012”. Quaranta scatti d’autore, dalla primavera araba a Occupy Wall Streeet, pubblicati nell’ultimo anno dalla rivista Loop, per raccontare gli scenari più caldi del pianeta.

Dalla primavera araba ai riots europei, passando per gli occupy di tutto il pianeta, il movimento globale dai mille volti si è fatto portavoce della rabbia degli esclusi. La nuova collettiva di Loop “Time for rebels” racconta questo scenario, con la forza simbolica di immagini straordinarie, catturate da grandi autori e giovani promesse. Oltre 40 foto comporranno un atlante dei conflitti e delle rivolte che attraversano il pianeta: una panoramica sulla crisi globale e la crescente esclusione di classi sociali e interi popoli. In mostra nella cornice di Officine fotografiche dal 30 marzo al 21 aprile.

Il percorso parte dai giovani protagonisti della primavera araba, nello sguardo partecipe di Yara Nardi dalla Tunisia, passando per il volto più crudo della sollevazione raccontato dall’esclusivo e impressionante fotoreportage in bianco e nero sulla guerra in Libia di Riccardo Venturi (World Press Photo nel 1996 e 2011). Negli scatti del giovane Christian Tasso invece prende forma il deserto rosso dove il popolo Saharawi da 40 anni conduce la sua epica lotta separatista contro la monarchia marocchina.

Un altro popolo in perenne stato di rivolta è quello palestinese, che vive una stagione difficile anche a causa delle sue divisioni interne, Giorgio Palmera ce ne racconta il futuro possibile, cogliendo i tratti più significativi delle giovani generazioni, tra Cisgiordania e Gaza, schiacciate tra Israele e Hamas, eppure ancora piene di speranza.

Il desiderio di ribellione che contagia l’Occidente è invece descritto da Michele Palazzi (Project Launch Award del Center Santa Fe), che ci introduce con ironia tra i mille volti e gli slogan di Occupy Wall Street, e da Cristina Mastrandrea, con la meno famosa Occupy Tel Aviv. La crisi e i conflitti italiani si manifestano con due volti contrapposti: le facce più grottesche del declino berlusconiano, colte con amaro sarcasmo da Simone Donati, e le violenze di piazza a Roma del 15 ottobre scorso, ritratte da Alessandro Penso (Project Launch Award del Center Santa Fe). Una rivolta singolare è quella contro l’inquinamento elettromagnetico prodotto nella Capitale da Radio Vaticana, a cura di Ruggiero Delfini.

Il tempo rallenta quando si parla di esclusione sociale, e a rappresentarla emblematicamente viene esposto un intensissimo lavoro di Fabio Cuttica (World Press Photo 2011) che ci porta in Messico nel logoro Hotel Migrante, dove gli espulsi dagli Stati Uniti approdano come naufraghi in pieno deserto.

La mostra non racconta soltanto conflitti di oggi: una sezione sarà interamente dedicata alla memoria di quelli meno recenti, che hanno segnato l’avvio di un ampio ciclo storico. Ecco allora le struggenti madri di Srebrenica, di Giuseppe Chiantera, Alessandro Ciccarelli e Danilo Palmisano, o il caos sociale dell’Argentina post default, con uno splendido e poco noto reportage di Valerio Bispuri.

La mostra, che raccoglie foto pubblicate nel corso degli ultimi 12 mesi dalla rivista Loop (dal n.° 12 al 17) diretta da Luciano Ummarino, è curata da Stefano Simoncini, con la direzione artistica di Riccardo Venturi.

Nel corso della rassegna ad Officine fotografiche si svolgeranno anche tre dibattiti promossi dalla rivista: il 5 aprile è in programma un dibattito sulla Roma che verrà e sul progetto di inchiesta globale sulla città promosso da Loop; il 12 aprile una conferenza sui popoli Saharawi e palestinese; il 21 aprile, in occasione del finissage, verrà presentato l’ultimo numero della rivista, dedicato alle guerre digitali.



 

 

Info mostra

Time for rebels

dal 1 al 21 aprile 2012

dal lunedì al venerdì ore 10- 13/ 15-19.30

Per ulteriori informazioni

http://looponline.info

http://officinefotografiche.org

 

Share |
DREAMLANDS
In partenza la nuova iniziativa di  Isp, che in collaborazione con Photographers.it  propo...
vincitore CCF book award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020 18a edizione   previsto ...
Journey to the Lowlands vince l’URBAN Book Award 2020
La fotografa modenese Valeria Sacchetti con il progetto Journey to the Lowlands è la vincitri...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
book World Press Photo solitudine italy ricerca School Istituto Italiano di Foto confini photography obiettivi foto passione digitale illuminazione paesaggio progetto
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13897 Utenti Registrati + 27205 Iscritti alla Newsletter
6889 News Inserite - 1844 Articoli Inseriti
2813 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate