Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Eventi » Scheda Articolo

Michael Kenna a Milano
Autore: Redazione - Pubblicato il 08/01/09 - Categoria Eventi
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 8950 volte

Share |

Michael Kenna è un fotografo forse ancora non diffusamente conosciuto in Italia, nonostante sia da anni apprezzato dagli addetti ai lavori di tutto il mondo.

Difficile del resto non apprezzarlo, soprattutto per noi di Photographers che, ammettiamo, lo adoriamo da sempre.

Assistere all’incontro organizzato presso Micamera poco prima di Natale ci ha poi consentito di scoprirne aspetti più personali, quali affabilità e rare onesta e umiltà professionali.

Molti professionisti dichiarano le proprie influenze, ma davvero pochi arrivano a confrontare direttamente i propri scatti con un Atget o un Bill Brandt, magari raffiguranti intenzionalmente il medesimo luogo, come ha fatto Kenna.







Coraggioso anche il ribadire più volte che ottime foto possono derivare da scatti di partenza banali dal momento che il processo creativo investe ogni fase della realizzazione di un’immagine, dalla sua “previsualizzazione” alla stampa. E qui si innesta l’approccio quasi mistico di Kenna che dirige autonomamente ogni singolo momento del suo lavoro, sia commerciale o di ricerca, con concentrazione e passione, fin dentro alla camera oscura. Tanto che, con un sorriso, ammette di non aver mai lasciato nessuno stampare una sua foto dal momento che soltanto lui già “vede” cosa intende ottenere.








Nel corso della serata Kenna si è focalizzato unicamente sulla propria ricerca personale: una fotografia di paesaggio, esclusivamente a pellicola in bianco e nero, di straordinaria intensità; struggente, onirica, spesso minimale. I soggetti sono la natura, tesori architettonici, città e le aree industriali che si ammantano di una propria bellezza inquietante anche nel caso più eclatante delle centrali nucleari.



Tempi di posa lunghissimi che restituiscono immagini materiche e languide, spesso realizzate di notte, non senza difficoltà ed eventuali “fallimenti” messi serenamente in conto.





Il sito di Michael Kenna ha un vastissimo archivio e vi suggeriamo di passarci un po’ di tempo.

Pare inoltre che per la fine del 2009 verrà allestita una sua mostra presso Palazzo Magnani, a Reggio Emilia: non c’è bisogno di dirlo, noi ci saremo.




testo di Arianna De Micheli 








Share |
Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, fissato in via definitiva da...
Finalisti Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020 18a edizione  tuttora in prog...
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
Journey to the Lowlands vince l’URBAN Book Award 2020
La fotografa modenese Valeria Sacchetti con il progetto Journey to the Lowlands è la vincitri...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
viaggio solitudine mostra fotografico rassegna fotografia studio fotografico marco carulli workshop fotografia intervista fotografie lavoro maggio libro fotografico bandi manicomio leica
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13894 Utenti Registrati + 25044 Iscritti alla Newsletter
6887 News Inserite - 1841 Articoli Inseriti
2810 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate