Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Mostre » Scheda Articolo

PROMETEO di Dino Pedriali
Autore: Luca B Pagni - Pubblicato il 22/03/14 - Categoria Mostre
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 2032 volte

Share |
La Galleria L’Opera presenta una nuova mostra del fotografo Dino Pedriali dal titolo “Prometeo“, a cura di Laura Cherubini.

Pedriali, nato a Roma nel 1950, frequenta il mondo culturale romano a partire dai primi anni ’70, quando conosce la Galleria L’Obelisco di Gaspero del Corso.

Incontra il fotografo e artista americano Man Ray, che lo inizia alla fotografia; e nel 1975 lo scrittore Pier Paolo Pasolini, per il quale realizza i più importanti ritratti fotografici e una serie di celebri scatti che rappresentano lo scrittore – anche nudo – tra Sabaudia e Chia (Viterbo), che sarebbero dovuti essere illustrazioni del romanzo “Petrolio“, poi edito postumo. Dopo la tragica morte di Pasolini inizia una ricerca sul corpo che lo porterà a diventare soprattutto fotografo di nudo maschile. Accanto a ritratti di letterati e artisti, prenderà il sopravvento l’interesse per il proletariato dei “ragazzi di vita“. Secondo il critico d’arte Peter Weiermair, “Se è vero che il temperamento di Dino Pedriali, il suo carattere collerico, lo accomunano a Caravaggio, un legame ancora più forte fra i due è dato dall’estetica della luce. Pedriali è il Caravaggio della fotografia del Novecento. Come Caravaggio prendeva i suoi modelli dalla strada e li nobilitava nei suoi quadri, ostentando la loro bellezza lasciva in vesti mitologiche o bibliche, e strappando loro i vestiti dal corpo, così anche Pedriali spoglia i suoi modelli proletari mostrandone la forza, l’orgoglio, la muta coscienza di sé”.

In mostra una nuova opera, dal titolo “Prometeo” (2014), composta di 17 foto digitali, che riflette sulla transitorietà dell’abitare nella vita del fotografo; il quale s’identifica – come in un incantesimo – nei suoi modelli di un tempo, perennemente giovani e in fuga. Queste foto sembrano raffigurare ricordi già appannati, pur nella freschezza degli scatti a colori.

Accanto ad esse, saranno esposte alcune delle famose immagini che ritraggono Pier Paolo Pasolini a Chia; ed inoltre, una scelta di foto intense che Pedriali realizzò a Venezia, a un ragazzo nel momento di drogarsi (“La droga”, 1977), lucida analisi di questo atto; da ultimo, alcune immagini tratte da un’opera dedicata alla vita ai suoi albori (“Soffio”, 2004).

Per conoscere meglio DINO PEDRIALI si rimanda alla Ns. pagina web:
http://www.photographers.it/articoli/dinopedriali.htm



Galleria l’Opera
Via di Monserrato, 40
00186 Roma
Tel. +39 0668802469
info@gallerialopera.com
www.gallerialopera.com
Orario dal martedì al sabato dalle 15 alle 20
Lunedì e mattina su appuntamento
Share |
Journey to the Lowlands vince l’URBAN Book Award 2020
La fotografa modenese Valeria Sacchetti con il progetto Journey to the Lowlands è la vincitri...
DREAMLANDS
In partenza la nuova iniziativa di  Isp, che in collaborazione con Photographers.it  propo...
vincitore CCF book award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020 18a edizione   previsto ...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
Lightroom selezione beauty modella facebook Verona Foro Stenopeico fotografia contemporanea donne roberto mutti fotoritocco urban street stylist milano cinema
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13897 Utenti Registrati + 26915 Iscritti alla Newsletter
6889 News Inserite - 1844 Articoli Inseriti
2813 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate