Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food   www.esta-usa-visto.it/              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Mostre » Scheda Articolo

La Mostra Fotografia Zero Pixel al Museo dell'Occhiale di Pieve di Cadore
Autore: Acquamarina - Pubblicato il 26/12/14 - Categoria Mostre
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 2411 volte

Share |
“FOTOGRAFIA ZERO PIXEL” un percorso fotografico analogico proposto presso il MUSEO DELL’OCCHIALE di Pieve di Cadore (BL).

Dal 29 dicembre 2014 al 27 febbraio 2015, le Associazioni Acquamarina e Officina Istantanea, hanno organizzato la mostra “Fotografia Zero Pixel” con opere realizzate per mezzo delle tecniche fotografiche: off-camera, cianotipia, foro stenopeico, collodio umido, sviluppo e stampa analogico a colori e fotografia istantanea.

La mostra, dopo il successo ottenuto a Trieste, presso la Biblioteca Statale “Stelio Crise”, viene allestita presso la splendida cornice del Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore, in collaborazione con il Magnifico Comune di Pieve di Cadore, Assessorato alla Cultura e il Museo dell’Occhiale stesso.

Nello spazio antistante la sala conferenze del Museo sarà sviluppato un percorso espositivo studiato per dare al visitatore l’opportunità di addentrarsi nell’aspetto creativo e sperimentale della fotografia tradizionale.
La mostra “Fotografia Zero Pixel” è un cammino a ritroso nella storia della fotografia  che parte dalla fotografia istantanea con le opere realizzate in polaroid da Ennio Demarin, Massimiliano Muner, Michela Scagnetti, Ezio Turus e Lara Usic.
Proseguendo, il percorso si sofferma sulle lastre fotografiche realizzate con la tecnica al collodio umido da Marcus Gabriel, le sperimentazioni fotografiche analogiche a colori da Paolo Toniati e le fotografie realizzate per mezzo della macchina fotografica pin-hole o foro stenopeico da Luigi Tolotti.
La rassegna si conclude con le immagini di Annamaria Castellan ottenute in cianotipia e le tecniche sperimentali off-camera, ossidazione, fotogramma e lucigramma, per mezzo delle quali si creano immagini senza l’utilizzo della macchina fotografica.

Il vernissage di “Fotografia Zero Pixel” si terrà domenica 28 dicembre alle ore 17 alla presenza delle autorità locali e dei rappresentanti delle due associazioni triestine.

La mostra è ad entrata libera, osserverà i seguenti orari:
da martedì a sabato 9.30-12.30 e 15.30-18.30;
durante le festività: dal 29 dicembre al 5 gennaio 9.30-12.30 e 15.30-18.30; il 31 gennaio 9.30-12.30 chiuso 1 gennaio 2015.

Share |
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
CITIES INSIDE
rilanciamo volentieri una nuova iniziativa del nostro partner Isp; una call gratuita per progetti ch...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
13 Settembre 2020         a VIETNAM   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel vIETNAM Reportage, paesaggio, s..[continua]

  Popular Tags  
guerra pinhole editing isfci sociale photoshop viaggi fotografa milandri animali luce memoria location poesia macro Coolpix
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13900 Utenti Registrati + 22362 Iscritti alla Newsletter
6877 News Inserite - 1845 Articoli Inseriti
2811 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate