Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP   www.esta-usa-visto.it/              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Tutorial » Scheda Articolo

Christian Hough e il suo rapporto con il colore
Autore: Image Consult srl - Pubblicato il 28/05/15 - Categoria Tutorial
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 2324 volte

Share |

L’uso del giusto riflettore è essenziale
per la riuscita di un lavoro

Impostare l’illuminazione per le fotografie di capelli può essere davvero complicato, anche se molti fotografi tendono a sottovalutare questo aspetto. Attraverso un’infinità di stili, forme, finiture e strutture - per non parlare dei colori - fotografare i capelli può essere una sfida anche per il più esperto dei fotografi. Naturalmente, tutto questo senza considerare il lavoro di preparazione del volto della modella e di illuminazione dello sfondo!

Come per tutti i tipi di fotografia, anche per le foto di capelli è fondamentale, oltre all’uso dei riflettori giusti, avere le idee chiare sul risultato che si vuole ottenere e in che modo.

Per iniziare

È tutta questione di luce, giusto? Beh, sì ... e no. Il controllo delle ombre è altrettanto importante per dare forma ai capelli e al viso. Con troppa luce si perde l’atmosfera e riducendo le ombre o dando troppa luce allo sfondo si rischia di sbiadire il colore. Con troppa poca luce si perde la forma. Pertanto, avere a disposizione i giusti modellatori per dirigere e controllare la luce dove più serve è essenziale al successo di uno scatto di capelli. Si tratta più di controllo che di potenza.



Tenendo ben presenti queste osservazioni, sono comunque importanti anche l’illuminazione dello sfondo e la sua intensità; e anche valutare quanto spazio occorre prima di installare l’illuminazione. Non c'è niente di peggio che dover spostare tutte le luci per sistemare lo sfondo appena prima di iniziare a scattare, per cui è meglio dedicare qualche minuto alla messa a punto dell’illuminazione luce dello sfondo in relazione alla modella.

FASE 1 – La luce principale

Prima di iniziare a illuminare i capelli, è importante decidere in che modo si vuole modellare il volto, quale sarà l’effetto sui capelli, e se questo modificherà anche lo sfondo. In questo esempio ho voluto mantenere un certo controllo della luce sui capelli, mantenendo però movimento e flessibilità da parte della modella e della capigliatura. Ho usato un beauty dish bianco di Bowens, che crea una luce uniforme e pulita, poi ho controllato la diffusione della luce inserendo una griglia a nido d'ape, che impedisce alla luce di riversarsi sullo sfondo, mantenendo però un’illuminazione sufficiente per la fronte della modella e per i capelli.



Per non perdere il senso di movimento ho scelto una tecnica di illuminazione simple loop/ Rembrandt, che prevede di sistemare la luce fuori dall'asse della fotocamera a circa 45 gradi e a circa un metro sopra la testa del soggetto, e quindi regolare la posizione fino a quando non si è soddisfatti della forma del viso e delle ombre. Dato che la modella cambia spesso posizione o capigliatura, è necessario spostare la luce tra i 30 ei 70 gradi, mantenendo così una certa forma del viso e illuminare la parte anteriore dei capelli. È utile sapere che fino a quando la luce rimane alla stessa distanza dal soggetto, generalmente non c’è bisogno di ripetere la misurazione esposimetrica.

Rispetto a che cosa regolo la luce principale?

In teoria, si può dosare la luce principale in qualsiasi punto tra f/8 e f/16 a seconda della profondità di campo necessaria per le parti della capigliatura o in base alla potenza delle luci. Ampie porzioni di capelli richiedono maggiore profondità di campo, mentre le luci a più bassa potenza possono richiedere una compensazione utilizzando una profondità di campo inferiore.

FASE 2 – Luci di riempimento

L'aggiunta di una luce di riempimento è un modo efficace per ridurre il contrasto generale e per armonizzare il soggetto. Il beauty dish è di per sé un ottimo modellatore di luce e una volta applicato il nido d'ape crea delle ombre davvero forti. Tuttavia, in questo caso ha fornito un contrasto eccessivo rispetto a uno sfondo già buio. Inoltre ha comportato una perdita di importanti dettagli nella parte posteriore della capigliatura.

Per aggiungere la luce di riempimento, è possibile utilizzare qualsiasi modellatore per riempire le ombre. Con modellatori che producono una luce dura, si mantiene un forte controllo, ma è necessario tenere la luce di riempimento vicino all'asse della fotocamera per ridurre al minimo il rischio di illuminazione incrociata. Tuttavia, con fonti di luce morbida è possibile spostare la luce di riempimento fuori dall'asse fotocamera, infatti la luce diffusa contribuisce a eliminare l'effetto crosslighting. In questo scatto ho usato semplicemente un piccolo softbox 90x60cm sistemandolo un po' fuori asse in modo che non interferisse nell’inquadratura, poi ho regolato l’intensità in modo da evidenziare i dettagli delle ombre, senza rendere piatto lo scatto finale. Non esiste una misurazione esatta della luce di riempimento, tuttavia un buon rapporto tra la luce principale e la luce di riempimento è pari a 3: 1 o 2: 1 (dove la luce di riempimento è il numero più basso).

Per continuare la lettura, vai su illuminazionefotografica.it
Share |
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
Alex Webb e Rebecca Norris Webb presiederanno la giuria di URBAN 2020
Cominciamo il 2020 con una news clamorosa: siamo orgogliosi di annunciare che Alex Webb e Rebecca No...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
URBAN 2020 Photo Awards
Al via URBAN 2020 Photo Awards! In giuria Alex Webb e Rebecca Norris Web Sono ufficialmente le is...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
15 Maggio 2020         a Massarosa   (Lucca)
Un fine settimana intenso e divertente per esplorare l’interazione tra fotografo e soggetto e impara..[continua]
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
corsi di fotografia autori fotografico Estate rassegna Calabria pinhole sport prodotto fotografia di scena MIA fair people autunno riflessi ambiente sardegna
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13887 Utenti Registrati + 17440 Iscritti alla Newsletter
6855 News Inserite - 1840 Articoli Inseriti
2808 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate