Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Fotografia & Dintorni » Scheda Articolo

Editoriale novembre 2010
Autore: Redazione - Pubblicato il 01/11/10 - Categoria Fotografia & Dintorni
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 4393 volte

Share |

Se ancora non lo sapeste, molte le iniziative degli ultimi mesi che celebrano l’anniversario, quest’anno ricorre il centenario dalla morte di Nadar.
Definito il Tiziano della fotografia, come ricorda questo approfondimento che vi suggeriamo di leggere, fece del ritratto l’applicazione massima dell’atto fotografico.
Quello che vi proponiamo non è un tuffo nel passato fine a se stesso, ma un’occasione per scoprire come già con questo autore la fotografia non fosse mera documentazione e cominciasse anzi a costruirsi una propria autonomia artistica. Il Museo Marino Marini di Firenze, per esempio, ospita fino al 9 novembre una quarantina di ritratti realizzati da Nadar provenienti dagli archivi fotografici nazionali francesi gestiti dalla Mediatheque de l’Architecture et du Patrimoine, accompagnati dalle opere di fotografi appartenenti a generazioni diverse in quello che vuole essere un omaggio e non certo un confronto.
Esattamente lo stesso spirito di “Félix Nadar &Co.” edito da Postcart.

Tornando al presente, pare stia davvero impazzando la fotografia 3D. Non poche le iniziative editoriali a tre dimensioni, senza pensarci troppo a noi vengono in mente il numero di Sette sul Festival del Cinema di Venezia o Vogue di Ottobre, tanto per citarne due.
Beh, presente fino a un certo punto… un tale Sir Charles Wheatstone aveva costruito, già nel 1832, un apparecchio fatto di lenti e di specchi che consentiva di vedere due immagini affiancate, ma la scarsa precisione dei disegni eseguiti a mano determinarono il fallimento dei primi esperimenti. Non appena apprese dell’invenzione della fotografia si presentò da Fox Talbot, niente di meno, per fargli eseguire delle immagini doppie del medesimo soggetto, spostando la macchina di pochi centimetri per ottenere due punti di vista leggermente differenti purchè in parallelo. La visione binoculare genera infatti la percezione del rilievo: il principio del 3D. (fonte Wikipedia)
Successivamente, ovvero per tutto il ‘900, la diapositiva è stata ampiamente sfruttata come supporto per la riproduzione di immagini stereoscopiche, senza che tale tecnica prendesse mai davvero piede. Forse che lo strombazzato arrivo sul mercato dei televisori 3D abbia non poco aiutato a riportarla in auge?
Certo, va detto che la fruzione a tre dimensioni della fotografia rimane cosa diversa da quella di un film (a proposito, sapete che Wenders, Scorsese ed Herzog stanno lavorando a progetti in stereoscopia?). Noi che siamo sempre più attenti alle teste che agli strumenti in se’ stiamo a vedere.

Del resto, la fotografia è una bella commistione di vecchio e nuovo. Basti pensare alla rincorsa ai milioni di pixel, alla perfetta definizione, per poi utilizzare brushes e plug-ins che simulano gli sviluppi, la grana, le piccole imperfezioni della pellicola. E che dire allora dell’iPhone che a quel “mood” strizza l’occhio con decine di APP o della Lomo che proprio nel mercato analogico ha saputo ritagliarsi una nicchia importante? E ancora ricordiamo l’Impossibile Project che ha il merito di aver fatto letteralmente risorgere le pellicole a sviluppo immediato.

Venendo agli appuntamenti delle prossime settimane, vi ricordiamo che dal 24 al 28 novembre torna a Milano “La settimana Canon della fotografia e del video", presso FORMA - Centro Internazionale di Fotografia. Ingresso libero a tutte le iniziative: non solo presentazioni di prodotto, ma anche mostre, incontri, workshop, tavole rotonde ecc.. L’iscrizione è richiesta solo per le letture portfolio.

Fa poi tappa a Roma – dall’11 al 23 novembre presso l’ISA di Via del Commercio 13 - la rassegna di fotografia contemporanea Confini. L’inugurazione, alle 18:00 di giovedì 11, sarà anche l’occasione per presentare il XIV premio internazionale d’arte MassenzioArte.

A Torino, infine, inaugura la prima edizione del Lens Based Art Show, la manifestazione culturale ideata e realizzata dall'Osservatorio Gualino di Torino per promuovere l'eccellenza delle forme d'arte contemporanea basate in tutto o in parte sulla tecnica fotografica. Il calendario è davvero ricchissimo e comprende una collettiva i cui autori sono stati selezionati tramite l’omonimo bando veicolato su Photographers.it. Da non perdere!


Foto: Sarah Bernhardt ritratta da Nadar




Share |
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
CITIES INSIDE
rilanciamo volentieri una nuova iniziativa del nostro partner Isp; una call gratuita per progetti ch...
Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, fissato in via definitiva da...
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
05 Novembre 2020         a Subbiano   (Arezzo)
Workshop di fotografia in Toscana dal 5 al 8 Novembre 2020 – massimo 10 partecipanti quota di part..[continua]

  Popular Tags  
dotart Festival viaggio luoghi Hasselblad storytelling comunicazione tempo seminario stylist camera oscura teatro Giappone giovani Still Life spettacolo
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13893 Utenti Registrati + 24020 Iscritti alla Newsletter
6886 News Inserite - 1839 Articoli Inseriti
2808 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate