Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food   www.esta-usa-visto.it/              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Riflessioni » Scheda Articolo

FOTOGRAFIA E LAVORO
Autore: gabriele donati - Pubblicato il 12/05/17 - Categoria Riflessioni
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 785 volte

Share |

Ho cominciato poco dopo i vent'anni a fotografare. Allora stavo lasciando un lavoro che non mi soddisfaceva, ero pieno di speranze e poco talento, ma volevo qualcosa di meglio dalla vita, nonostante tutto. E così mi sono letteralmente buttato nella fotografia, senza la coscienza di cosa avrebbe voluto dire.
Il seguito non è altro che anni di gavetta, a lavorare per altri fotografi, con la speranza di riuscire prima o poi a fare anche io un mio primo lavoro. Ore passate a preparare i set, caricare chassis o attendere gli sviluppi E6 in laboratorio, mi avevano forgiato ad una vita fatta di conoscenza ed esperienza, dove solo il fotografo è detentore di segreti sull'uso della pellicola e della luce.
Poi è arrivata l'era del digitale ed abbiamo dovuto tutti ricominciare da capo.
Vero. Sembrava tutto più facile, niente più laboratori, niente stampe, niente di tutto questo. Ora bastava solo un computer ed una reflex digitale, pareva quasi un gioco ridicolo. Le aziende ovviamente hanno annusato ed interpretato alla loro maniera questa innovazione, del tipo: visto che mi fai le foto in digitale, non hai più le spese del laboratorio ed in più puoi darmi le foto su un cd alla fine del lavoro. Che ne pensi se ti pago la metà di quello che ti davo prima?
Le pretese sono state inoltre avvalorate da un sottobosco di nuovi cultori della reflex che hanno giustamente visto un business in questa nuova modalità di fotografare.
Il succo del discorso alla fine è uno: se prima eravamo in cento a vivere di fotografia, ora siamo in diecimila, tutti agguerriti e bravissimi, ognuno con un portfolio degno del moma.
Ma c'è posto per tutti? Ovviamente no, ed è evidente che ce ne sarà sempre meno.
E' per questo che mi sto domandando quali saranno i sopravvissuti a questa guerra fratricida, quali potranno continuare a vivere di questo lavoro. Sicuramente non i più bravi, ma questo è evidente in un mondo dove youtube la fa da padrone. Basta capire che è più conosciuto chi riesce a giocare con questo strumento in maniera costante, indipendentemente dalle conoscenze che ha e dalla loro bontà.
Basterà quindi adattarsi ai nuovi strumenti ed imparare ad usarli bene? Io personalmente non ne sono convinto e la mia non è una visione pessimista, ma realista. Cosa impedisce ad un profano di comperare gli stessi software che uso io? Per esempio l'altro giorno trovo una piccola app che funziona come plugin di photoshop, che permette diverse cose in automatico tipo cambiare il cielo di merda in un fantastico cielo con un tramonto che nemmeno se vivete in Australia lo vedete.  Alla faccia di chi aspettava ore perché la luce fosse perfetta.
Per questo ho il serio sospetto che la fotografia intesa come mestiere, sarà presto un ricordo. Un po' per colpa nostra di fotografi, che ci credevamo intoccabili, un po' per l'appiattimento della cultura tecnica e generale fotografica. Nessuno ha più realmente necessità di noi, quando l'immagine non ha più valore.
tratto da http://gabrieledonati.altervista.org/fotografia-e-lavoro/

Share |
SOS salvataggio in Fototeca
Siamo Elena e Patrizia Piccini, attuali conservatrici di Fototeca Gilardi, uno dei pochi archivi...
record iscrizioni ad URBAN 2017 Photo Awards
condividiamo con voi la soddisfazione pe ri dati di chiusura del nostro partner  URBAN Photo Aw...
LE LATITUDINI DELL'ARTE - III EDIZIONE - GERMANIA/ITALIA
Biennale Le Latitudini dell'Arte. 3° Edizione - Germania Italia     ...
CALL FOR ARTISTS MARTELIVE 2017 ARTI VISIVE Open call per giovani pittori, fotografi, street artist,
Per la finale nazionale del contest MArteLive che si svolgerà in un’unica ed esclusiva location a R...
FotoLeggendo inaugura il 16 giugno allo Spazio Factory Museo Macro a Roma
FotoLeggendo apre le porte al pubblico da venerdì 16 giugno alle 18 negli spazi del Macro Tes...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
06 Ottobre 2017         a Massarosa   (Lucca)
Ritorna il popolare workshop di ritratto condotto da Enzo Dal Verme. Un fine settimana intenso e di..[continua]
30 Ottobre 2017         a Marocco   (Lecco)
WORKSHOP A CHEFCHAOUEN: LA CITTA' AZZURRA DEL RIF DAL 30 OTTOBRE AL 4 NOVEMBRE 2017 ..[continua]

  Popular Tags  
smartphone fotoritocco roma master cibo confini studenti museo Africa nikon pippo canson spettacolo image consult gigliola foschi bowens
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13448 Utenti Registrati + 9705 Iscritti alla Newsletter
6404 News Inserite - 1734 Articoli Inseriti
2757 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate