Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   www.esta-usa-visto.it/   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Recensioni libri » Scheda Articolo

I PRIMI CONSENSI - NAPOLI MIA
Autore: Augusto De Luca - Pubblicato il 28/03/10 - Categoria Recensioni libri
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 3183 volte

Share |
                        
                         Giornale radio - II Rete Nazionale - 30 novembre 1986 ore 11,30

                                                    Rubrica l'Album di Mila Stanic

"Napoli mia", edizioni Diaframma/Canon fotolibro di Augusto De Luca, realizzato con 43 immagini virate in tonalita' seppia dopo un'attenta osservazione del reale e che "raccontano" altrettante situazioni ambientali della citta' partenopea, merita senz'altro uno dei posti d'onore. Augusto De Luca entra nel mondo fotografico dieci anni fa ma dopo poco si colloca tra i piu' autorevoli professionisti in questo campo. E le immagini di questo suo ultimo libro, presentate in due diversi formati, in cui ha saputo condensare spazi, forme e colori, sono un' ulteriore conferma della bravura di questo inconfondibile mago dell' obiettivo. "Napoli mia" ricco di forme geometriche, di sapienti chiaro-scuri che emanano una luce molto particolare, denso di un' eloquenza allegra e pacata, è per me da guardare e da leggere, grazie anche ai testi critici di Michele Bonuomo e Giuseppe Turroni.

                                                                                                      MILA STANIC



                                                 TG III Nazionale - 27 agosto 1986

Giustamente si chiama "Napoli mia" questa raccolta di immagini di Augusto De Luca trentunenne fotografo napoletano.
Michele Bonuomo la presenta citando Walter Benjamin: "non si puo'raccontare la propria citta' senza intraprendere un viaggio nel tempo anzichè nello spazio.
La Napoli di Augusto De Luca è una metropoli vuota, una citta' senza presente pericolosamente sospesa tra passato e futuro quasi un luogo simbolico di un moderno e raggelante smarrimento.
Ricordo che quando chiesi a Andy Warhol quali ti sembrano i segni forti di Napoli, rispose senza esitare: il Vesuvio e la Pizza.
Uno straniero nella citta' è sempre impressionato dall'esotico, dal pittoresco, dal colore; De Luca sente invece Napoli da nativo, in bianco e nero. Le voci dei vicoli, la napoletanita' rumorosa affogano in un mare di pietra in cui il fotografo insegue il SILENZIO come il capitano Achab, Moby Dik  la balena bianca, per catturarlo, e naturalmente ne resta catturato come sempre capita ai napoletani che guardano alla loro citta' da lontano con lo sguardo freddo e l'animo traboccante d' amore.

                                                                                                      MICHELE SANTORO



                                                      TG III Locale - 1 maggio 1986

Augusto De Luca, 31 anni, napoletano, ma, in quanto fotografo di statura internazionale, ormai cittadino del mondo e ospite consueto delle piu' importanti rassegne del settore.
Per le edizioni il Diaframma/Canon, Augusto De Luca pubblica il suo ultimo lavoro: "Napoli mia"; 30 immagini della citta' partenopea, 13 di Ischia. Il taglio orizzontale, di sapore ottocentesco, come i toni seppia alla Alinari, sottolinea formalmente una lettura inedita di Napoli.
Non vicoli e caotica umanita', che troppo spesso hanno ispirato anche grandi interpreti, ma un consistente lavoro sugli spazi, i vuoti e i pieni di monumenti notissimi e straordinari segmenti metropolitani, astratti da qualunque elemento di disturbo.
Questa Napoli, per chi ne accetta troppo facilmente gli stereotipi negativi, è certamente inconsueta e si direbbe al di fuori di ogni contingenza temporale, quasi immutabile nella sua imparagonabile bellezza.

                                                                                                       ANTONIO RAVEL






Share |
Va Tutto bene Mostra Fotografica di Andrea Simeone
A 20 mm da te, Rohingya, Not to be forgotten, This is my home, The Path, Sleeping After Ebola, sono ...
Corigliano Calabro Fotografia 2019
La 17esima edizione di Corigliano Calabro Fotografia, organizzata dalla Associazione Culturale Corig...
Wedding Time
Cities, speciale Wedding time, Matrimoni da favola Matrimoni, cerimonie: la Fotografia di genere ...
gli autori di Back to the Past
Sono stati selezionati i venti autori che saranno presenti nel volume speciale dedicato alla Fotogra...
Guerra ai poveri di Tano D'amico
Guerra ai poveri, inediti di Tano D’Amico, mostra fotografica. A cura di Gabriele Agostini. ...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
04 Luglio 2019         a Racalmuto   (Agrigento)
WORKSHOP - "Oro bianco": Racalmuto, il paese del sale ..[continua]
08 Settembre 2019         a VIETNAM   (Lecco)
Viaggio fotografico & workshop fotografia di reportage I partecipanti lavoreranno a ideazione, s..[continua]

  Popular Tags  
neve creatività memoria viaggi tradizione corsi World Press Photo fotoreporter pittura selezione concorso fotografico esposizioni vintage Spazio fotolia Abruzzo
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13802 Utenti Registrati + 13576 Iscritti alla Newsletter
6777 News Inserite - 1818 Articoli Inseriti
2807 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate