Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Tutorial » Scheda Articolo

Tempi lunghi,la fotografia con esposizione prolungata.
Autore: Fabio Alfano - Pubblicato il 06/11/11 - Categoria Tutorial
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 14762 volte

Share |

Partire con l'idea di quello che si vuole ottenere da una foto scattata con un tempo lungo è essenziale, per tempo lungo intendo scatti con tempi a partire da mezzo secondo in su (1/50 fino a 30s).
Il tempo di scatto,non e’altro che il tempo in cui l’otturatore aperto permette il passaggio della luce verso il sensore/pellicola,quindi sogetti ed eventi che transitano davanti all'obbiettivo per tutto il tempo dello scatto saranno immortalati con tutto il loro movimento,un effetto davvero UNICO.
Naturalmente questo tipo di scatto è indicato per fotografare paesaggi sia diurni che notturni,l'acqua nelle sue forme ed evoluzioni,nelle foto sportive con il Panning,tecnica sportiva di movimento ma che nel suo uso prevede tempi lunghi 1/60 o 1/80 con messa a fuoco al Servo (vedi tutorial sul panning),ma sopratutto liberano la creatività di ciascuno di noi,inventando scatti di natura fiabesca e astratti.

 

ISO 500 | f 11 |  0,5 sec.

E'importante considerare i mezzi a disposizione;in questo caso è indispensabile assolutamente un treppiede di livello medio-alto capace di tenere immobile e senza vibrazioni la fotocamera,sembra banale ma vi assicuro che scattando in condizioni estreme con vento forte,agganciare un sacchetto di sabbia sotto il treppiede si è rilevato molto utile per stabilizzare ulteriormente la macchina.

 

 ISO 200 | f 11 |  2 Sec.


 

CONSIGLI E TRUCCHI:

- Selezionare la reflex su modalità manuale.

- L'autoscatto o il comando a distanza è obbligatorio perchè,pur non volendo,la nostra pressione del focus e dello scatto in seguito determinano un micro mosso davvero fastidioso.

- Lo specchio deve essere bloccato dal comando menù oppure come faccio io,usare il "live view",infatti in questo caso la macchina blocca lo specchio in automatico impedendo le vibrazioni delle stesso.

- Usare la messa a fuoco manuale,spostando sull'obbiettivo il selettore da AF a MF,procedura che richiede pazienza ed esperienza ma con il live view possiamo avere una discreta valutazione dell'inquadratura.

- Cercate sempre di scattare ad ISO bassi anche di notte usando una apertura diaframma che va da 11 a 22 per dare profondità e chiarezza a tutta l'immagine.

 

 ISO 160 | f 5.6 | 1.5 sec.


 

CONSIGLIO: Qualora vi trovaste nella situazione che il tempo massimo,che può offrire la vostra reflex,non sia sufficiente,per ottenere una buona esposizione, il dato da cambiare sono prima gli ISO(aumentandoli)e poi il diaframma (diminuendolo sotto f10).

 

 ISO 100 | f 15 | 28 sec.


 BUONA COMPENSAZIONE A TUTTI !

Share |
DREAMLANDS
In partenza la nuova iniziativa di  Isp, che in collaborazione con Photographers.it  propo...
TRAVEL TALES AWARD
In un momento storico in cui  i Fotografi hanno dovuto forzatamente chiudere le valigie in cant...
vincitore CCF book award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020 18a edizione   previsto ...
Journey to the Lowlands vince l’URBAN Book Award 2020
La fotografa modenese Valeria Sacchetti con il progetto Journey to the Lowlands è la vincitri...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
lecce HDR promozione biennale autori abbandono Bellezza editing milandri inaugurazione london Verona concorso fotografico galleria vernissage seminario
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13903 Utenti Registrati + 29156 Iscritti alla Newsletter
6888 News Inserite - 1847 Articoli Inseriti
2814 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate