Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Mostre » Scheda Articolo

Una storia infinita
Autore: Fulvio Bortolozzo - Pubblicato il 15/01/16 - Categoria Mostre
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 1570 volte

Share |
Da qualche anno al Castello di Miradòlo si svolgono esposizioni di pittura, alcune a cura di Vittorio Sgarbi. Mi era già capitato un paio d'anni fa di visitarne una sua dedicata al Tiziano e l'avevo trovata molto ben realizzata in ogni aspetto. Di recente ho avuto modo di vedere anche questa su Caravaggio e il suo tempo, che resterà aperta fino al 10 aprile prossimo.

Ne scrivo qui perché, nonostante siano molte le cose che mi allontanano dal personaggio mediatico "Sgarbi", trovo che in occasioni come queste riesca a trovare un equilibrio raro tra erudizione e divulgazione. Equilibrio che riesce a favorire riflessioni utili anche in persone non addentro alle questioni più specialistiche.

Nel caso specifico, si pone l'accento sull'importanza rivoluzionaria di Caravaggio come pittore che sposta il centro dell'attenzione dal tema del "bello" a quello del "realismo". In sintesi, preannuncia sia con i metodi sia  con i concetti quella definitiva rivoluzione che sarà rappresentata dall'immagine automatica, la fotografia, oltre due secoli dopo. Sgarbi fa direttamente cenno all'approccio "fotografico" del Caravaggio nel video di accompagnamento della mostra. In questo mettendosi in sintonia con le ricerche sperimentali di David Hockney.

Tra l'altro la vicenda dell'oblio dell'opera caravaggesca, iniziata subito dopo la sua morte e, nonostante l'influenza che ebbe su molti pittori successivi, arrivata fino alla metà del Novecento può, a mio parere, essere anche interpretata come l'inizio del conflitto, ancora in corso, tra immagini tradizionali e immagini automatiche per il predominio nell'immaginario collettivo.

In apparenza oggi sembrerebbero prevalere in modo straripante le seconde, tuttavia ciò avviene solo quando sostituiscono, imitandone i meccanismi, le prime. Una storia infinita.
Share |
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
BIENNALE DELLA FOTOGRAFIA FEMMINILE
A causa delle ordinanze locali la Biennale è rimandata a date da definire  Mantova os...
Alex Webb e Rebecca Norris Webb presiederanno la giuria di URBAN 2020
Cominciamo il 2020 con una news clamorosa: siamo orgogliosi di annunciare che Alex Webb e Rebecca No...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
15 Maggio 2020         a Massarosa   (Lucca)
Un fine settimana intenso e divertente per esplorare l’interazione tra fotografo e soggetto e impara..[continua]
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
wi-fi workshop fotografico micamera europa Londra fotografo piemonte officine fotografiche premi stylist canson photography food india cavalli vita
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13880 Utenti Registrati + 17018 Iscritti alla Newsletter
6853 News Inserite - 1835 Articoli Inseriti
2810 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate