Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Testi » Recensioni prodotti » Scheda Articolo

Velbon GEO al carbonio e magnesio: treppiedi di ultima generazione per robustezza e leggerezza
Autore: Image Consult srl - Pubblicato il 08/11/16 - Categoria Recensioni prodotti
Questo articolo non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 6085 volte

Share |

La nipponica Velbon è una delle più storiche produttrici di treppiedi al mondo, avendo iniziato la sua attività a Kobe, nel 1955 (festeggiando quest'anno 61 anni di attività).

In questi anni, il suo ufficio di ricerca e sviluppo ha realizzato molti prodotti innovativi e vanta numerosi brevetti al suo attivo, oggi di uso comune ed adottati in gran parte da altri produttori. Fra questi, il primo treppiede in Carbonio e Magnesio al mondo, con il Carmagne 640 nel 1996, prodotto con il quale sbaragliò e mise in seria difficoltà la concorrenza.

geo_dettA differenza di tutti i produttori asiatici, ancora oggi Velbon utilizza per le sue gambe il carbonio a fili intrecciati (di produzione francese), soluzione adottata al mondo solo dalla concorrente Gitzo, mentre tutte le restanti aziende utilizzano le tipo “rolling table”, ossia dei fogli di carbonio impastati con alte percentuali di cristallo e arrotolati, di produzione più economica e meno resistenti.

Nel 2009 con la serie GEO ha inserito nelle gambe anche dei filamenti di basalto, che senza comprometterne la leggerezza, migliorano la resistenza alle sollecitazioni delle gambe e riducono i tempi di blocco delle microvibrazioni.

Caratteristiche comuni ai treppiedi della serie GEO: geo_dett2

1.Gambe in fibra di Carbonio e Basalto a fili intrecciati (unici al mondo) di produzione francese.

2.Le parti metalliche sono realizzate in Magnesio

3.Riferimenti visivi per regolare più facilmente la lunghezza delle gambe

4.Doppio passo della vite (1/4 e 3/8)

5.Piedini in Gomma con puntali in acciaio estraibili

6.Colonna rapida parzializzabile per lavorare altezza terreno

7.Colonna reversibile

8.Gancio per pesi (zaino, borsa, ecc.)

9.Tre posizioni di apertura gambe: normale, intermedia e terra

10.Sacca di trasporto in dotazione

Scopri di più su www.velbon.it

Share |
Journey to the Lowlands vince l’URBAN Book Award 2020
La fotografa modenese Valeria Sacchetti con il progetto Journey to the Lowlands è la vincitri...
Iscrizioni aperte a URBAN Photo Awards 2021!
Bruce Gilden presidente della giuria In palio un montepremi del valore di 23.000 € e mostre al Trie...
vincitore CCF book award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020 18a edizione   previsto ...
DREAMLANDS
In partenza la nuova iniziativa di  Isp, che in collaborazione con Photographers.it  propo...
TRAVEL TALES AWARD
In un momento storico in cui  i Fotografi hanno dovuto forzatamente chiudere le valigie in cant...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
Obiettivo personale reflex fine-art LEXAR di acqua composizione fotografo studio fotografico fotografia digitale fotografia sociale lavoro polifemo luci ricerca
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13904 Utenti Registrati + 29227 Iscritti alla Newsletter
6889 News Inserite - 1847 Articoli Inseriti
2814 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate