Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Mostre » Scheda News

Etiopia degli altipiani
Autore: Laura Rodolfi - Pubblicato il 30/08/13 - Categoria Mostre
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 1785 volte

Share |
Da domenica 1° settembre, ai Chiostri di S. Caterina a Finale Ligure Borgo (SV), saranno esposte due mostre fotografiche sull'Etiopia, e precisamente sulla zona di Harar. L'evento è legato al Convegno "Anno Domini 1000. Due giorni su Etiopia e vie Oceaniche della seta", organizzato per il 31 agosto e 1° settembre a Finale Ligure. Inaugurazione: 1° settembre 2013 alle ore 11.00

ALTIPIANI DELLE MERAVIGLIE, fotografie di Laura Rodolfi
e
VOLTI D’OROMIA, fotografie di Marco Adorno

Nell’Etiopia centro-orientale, ad oltre 500 km da Addis Abeba, si trova la regione dell’Est Hararghe. Siamo a circa 400 km dalle coste più vicine, quelle sul golfo di Aden, ma il ritrovamento in queste zone di antiche monete indiane (III sec) e cinesi (XI sec.) ha rivelato che questi luoghi, sperduti tra i freschi altopiani etiopi, vicino ai monti Ahmar, si trovavano in realtà lungo le vie di comunicazione commerciale con la Penisola Araba, l’India e l’Estremo Oriente. Dai porti di Gibuti e della costa settentrionale somala, questa versione africana della “via della seta” s’inoltrava nel continente nero: carovane di cammelli trasportavano attraverso i deserti somali e le montagne più aride le merci di quel tempo, tra cui avorio, smeraldi nubiani, incenso e mirra. Più all’interno, il clima fresco ed umido degli altipiani etiopi imponeva l’utilizzo di un mezzo di trasporto più umile ma più versatile, l’asino.

La stessa Harar, città santa e celebre perla architettonica, inserita nove anni fa nel Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, è stata per secoli un importante centro commerciale sulle vie di comunicazione tra l’interno dell'Etiopia e il Corno d'Africa, e quindi con la Penisola Araba.

Da Harar, in 70 km di piste tortuose s’arriva a Gursum (Fugnan Bira), polverosa cittadina a 2000 metri di quota, ai piedi del grande “naso” roccioso del Monte Stinico, e punto di partenza per l’esplorazione di una zona tanto sconosciuta quanto affascinante, dove il turismo non è ancora giunto ad alterare la vita della popolazione.

Qui attorno si celano valli incantate, in cui le curiose forme tondeggianti di rosse rocce granitiche emergono da una vegetazione rigogliosa, ricca di fioriture e di coloratissimi uccelli, e dove è facile incontrare babbuini amadriadi, agili saltarupi o le simpatiche procavie. Appena lasciate le tortuose strade carrabili, i villaggi appaiono integri nella propria architettura semplice e suggestiva: capanne circolari di terra rossa e tetti conici di paglia.

Una ventina di chilometri più a nord di Gursum, i 2.900 metri d’altezza del Monte Kundudo - un’imponente montagna piatta (amba) - svelano suggestivi paesaggi modellati dal duro e paziente lavoro dei contadini Oromo, che hanno cesellato i pendii con pietrosi terrazzamenti e trasformato le vallate in verdissime colture agricole.

Oltre a questi suggestivi aspetti naturalistici ed etnografici, la zona è interessante anche per la presenza, recentemente scoperta, di numerosi siti di pitture rupestri, oltre che di splendide grotte calcaree.


Le due mostre si riferiscono ad una spedizione effettuata nell’aprile 2010, sotto la guida di Marco Viganò, durante la quale è stato per la prima volta documentato il sito di pitture rupestri di Goda Roriso, Aredda Ibssa, presso Gursum.

Nelle due sezioni, i due autori indagano - ciascuno con il proprio linguaggio - da una parte gli aspetti paesaggistici ed architettonici della regione, dall’altra quello sociale ed etnografico della popolazione.

Share |
URBAN 2021 winners
URBAN 2021 - I VINCITORI Il fotografo bengalese Nayeem Siddiquee con lo scatto "Somewhere un...
Fotografia Europea
Venerdì...
Treiste Photo Days
In anteprima alcuni  contenuti del Festival Trieste Photo Days. La rassegna vedrà tra g...
TTA a Milano
Continuano le presentazioni del TTA, TRAVEL TALES AWARD, di cui potete visionare tutte le storie pre...
Praga photo 2021
  Siamo lieti di annunciare la nostra partecipazione alla XIII° edizione di Prague Photo...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
fotografia analogica marco carulli italy architettura musica Parallelozero confini memoria acqua workshop fotografia storytelling erminio annunzi solidarietà libro calendario Africa
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
20/09/21
I numeri di Photographers.it
13945 Utenti Registrati + 31624 Iscritti alla Newsletter
6931 News Inserite - 1851 Articoli Inseriti
2814 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate