Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Concorsi e Selezioni » Scheda News

Premio Ponchielli 2011: i vincitori
Autore: GRIN - Pubblicato il 17/06/11 - Categoria Concorsi e Selezioni
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 6188 volte

Share |

I vincitori del Premio Amilcare G. Ponchielli 2011 e le rispettive motivazioni fornite da Michele Lupi, direttore di Rolling Stone e presidente della giuria.

Prima classificata: Guia Besana (foto), con il progetto “Baby Blues”.

La scelta di premiare il lavoro di Guia è giunta quasi all’unanimità. A tutti noi è piaciuta la sua capacità nel mettere in scena delle immagini - narrazioni costruite (per dirla con le sue parole) - nelle quali il soggetto è sempre una madre in un preciso momento e stato d’animo. Inoltre, la scelta di premiare Guia è arrivata grazie alla sua capacità di esprimersi con un linguaggio personale, serio, contemporaneo e indipendente.

Secondo classificato: Francesco Giusti, con il progetto “In case of Loss”.

Un lavoro realizzato nel marzo del 2011 a Ras-al-Jedir, al confine tra Libia e Tunisia. La storia racconta la drammatica situazione dei circa 70 mila bangladeshi che per motivi di lavoro si trovavano in Libia come migranti quando, nel febbraio del 2011, scoppiarono le violenze. Con l’intensificarsi del conflitto, molti di loro cercarono di fuggire nelle nazioni vicine, con il risultato di ritrovarsi ammassati alle frontiere o nei campi profughi o ancora negli aeroporti nel tentativo di tornare a casa. Circa 20 mila persone riuscirono a rimpatriare. Gli altri, al varcare delle frontiere, furono sottoposti a ruberie e taglieggiamenti da parte delle truppe di Gheddafi. Tutto quello che è rimasto loro è testimoniato da queste fotografie: povere borse con qualche vestito, una coperta, qualcosa da bere e da mangiare. Per evitare di smarrire anche questi ultimi averi, molti hanno pinzato sulle borse la propria foto d’identità. Ed è proprio questa testimonianza, questo rito, a permettere a Francesco Giusti di raccontare in maniera originale e inaspettata la storia di un conflitto, di una tragedia, di una speranza.

Terzo classificato: Lorenzo Maccotta, con il progetto “Desidera”.

Come si legge dalla sua presentazione “il desiderio di apparire in uno qualsiasi dei ruoli proposti dall’industria del piccolo schermo coinvolge ormai in modo trasversale ampie fasce della popolazione italiana”. La giuria ha deciso di premiare il lavoro di Lorenzo per la precisa capacità di cogliere questo desiderio: nonostante l’imparzialità di lettura degli ambienti, Maccotta riesce a raccontare una storia per ciascuno degli individui ritratti. Ne coglie l’umanità e anche l’inconsapevole autoironia. E con leggerezza ci fa entrare in un mondo di speranze e ambizioni, mostra retroscena poco noti di un mondo scintillante.

Il riconoscimento per il miglior libro 2009/2010 va a Open See di Jim Goldberg, pubblicato da Steidl, editore tedesco che continua a distinguersi per la qualità dei propri progetti. Il libro nasce da un programma in collaborazione con Magnum in occasione dell’Olimpiade di Atene del 2004. È un lavoro sui popoli migranti, sulle difficoltà e le tragedie di chi non vive le agiatezze dell’Occidente. Il riconoscimento va alla qualità fotografica di Jim Goldberg ma anche all’originale progetto di grafica e art-direction.

Da Guia Besana Seat PG (presente alla serata Ezio Bertino) acquisterà opere per un valore di 5.000 Euro e da Francesco Giusti e Lorenzo Maccotta per un valore di 1.000 Euro ciascuno. Valeria Moreschi, responsabile delle Gallerie Fotografiche di Fnac, ha confermato l’impegno di presentare all’inizio del prossimo anno nella sede di Milano la mostra di Guia Besana, che verrà poi proposta anche nelle altre sedi italiane.

Andrea Di Martino, vincitore della settima edizione del Premio Ponchielli, come è consuetudine, ha offerto a Guia Besana una fotografia dal progetto vincitore dello scorso anno.

La giuria dell’ottava edizione del Premio Amilcare G.Ponchielli era composta da Michele Lupi, Ezio Bertino, Valeria Moreschi, Gabriele Basilico, Mariuccia Stiffoni Ponchielli, Elena Ceratti, Marco Finazzi, Naima Mancini.
Gli altri autori finalisti: Matteo Bastianelli, Massimo Berruti, Piergiorgio Casotti, Eduardo Castaldo, Silvio Canini, Ignacio Maria Coccia, Edoardo Delille, Francesca Leonardi, Emiliano Mancuso, Giuseppe Moccia, Davide Monteleone, Riccardo Venturi.


Share |
Corigliano Calabro Fotografia
CORIGLIANO CALABRO FOTOGRAFIA 2018 - www.coriglianocalabrofotografia.it  programma della manife...
Open call TPD2018: presentazione di progetti espositivi, editoriali, libri e magazine
Ti occupi di fotografia urbana? Hai prodotto un libro o una zine fotografica sull’argomento? ...
in stampa il magazine Cities n. 3
Cities 3 è pronto! il terzo numero 3 di Cities, un Magazine A4 di  180 pagine ,brossu...
Open Call: TPD Book Award 2018
Nell’ambito di Trieste Photo Days 2018, festival internazionale della fotografia, l’asso...
FUJIFILM X-VISION TOUR 2018
Il FUJIFILM X-Vision Tour, dedicato alla fotografia e al video, è un roadshow che gira il Bel...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
20 Agosto 2018         a Perù   (Roma)
Il Perù: un Paese straordinario da scoprire con la tua fotocamera, insieme al Fotografo Rober..[continua]
08 Settembre 2018         a Grado   (Gorizia)

  Popular Tags  
location cusano mostre grafica autunno asta master lecce Cuba urban sala posa file natura Claudia Rocchini photographer performance
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13709 Utenti Registrati + 11609 Iscritti alla Newsletter
6630 News Inserite - 1790 Articoli Inseriti
2797 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate