Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Immagini » Architettura » Scheda Progetto

I miei non luoghi
Autore: Lorenzo Linthout - Pubblicato il 27/04/09 - Categoria Architettura
Il neologismo “non luoghi” definisce due concetti
assolutamente distinti ma complementari.
Ci sono da una parte quegli spazi costruiti per un fine ben
specifico.
Poi, dall'altra parte esiste il rapporto che viene a crearsi
fra gli individui e gli stessi spazi.
I “non luoghi” sono tutti gli spazi che hanno la
prerogativa di non essere identitari, relazionali e storici.
Fanno parte dei “non luoghi” gli spazi in cui milioni di
individualità si incrociano senza entrare in relazione fra
loro, sono tendenzialmente prodotti della società moderna,
che perde i suoi riferimenti.
Nella proliferazione di eccessi temporali, spaziali,
incapaci di integrare in sé i luoghi storici si
confinano e si banalizzano in posizioni limitate e
circoscritte alla stregua di "curiosità" o di “oggetti
interessanti". Essi sono quindi incentrati generalmente sul
presente e sono rappresentati soprattutto nella nostra
epoca, che è caratterizzata dalla precarietà assoluta,
dalla provvisorietà, dal transito e da un individualismo
solitario. Transitiamo nei “non luoghi” senza vivere ed
abitare all’interno di essi, senza poter registrare nella
nostra mente una sensazione, se non breve e poco incisa. I
“luoghi” e i “non luoghi” sono sempre altamente
legati fra loro e spesso è difficile distinguerli.
Raramente esistono in "forma pura": non sono
semplicemente uno l'opposto dell'altro, ma fra di essi
vi è tutta una serie di sfumature.
La mia conquista dei “non luoghi” dunque è
avvenuta proprio con l’anonimato, senza conoscenza
individuale, spontanea od umana.
In contrapposizione apparente ed in sfida con me stesso ho
ritenuto opportuno pensare al “non luogo” non solo nella
presentazione architettonica o ambientale dello stesso, ma
nell’uso e nella sua funzione.
Un insieme di elementi costruttivi, di decorazioni, o di
natura ambientale, se considerato come transito e non
vissuto, determina il “non luogo” nella sua forma.
Gradimento: Fantastico
Questa pagina è stata visitata 27861 volte

Share |

Share |
FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA
LODI - FESTIVAL DELLA FOTOGRAFIA ETICA Dal 25 settembre al 24 ottobre 2021 Come ogni anno il F...
TRAVEL TALES AWARD i selezionati
Sono state scelte le 50 storie che andranno in selezione su TTA,  TRAVEL TALES AWARD, una grand...
storie premiate al TTA
Ecco le storie premiate a vario titolo su TTA, TRAVEL TALES AWARD. Ai primi di settembre verranno ...
Fragilità
Fragilità Esposizione Collettiva di Arte Contemporanea Galleria GARD - Roma ARTISTI: Rossana ...
Paolo Pellegrin sceglierà il Portfolio vincitore di URBAN Photo Awards 2021
Siamo entusiasti di annunciare la presenza di un altro grandissimo fotografo dell’agenzia Magnum Pho...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
Hahnemuhle bandi teatro libro tradizione memoria danza giovani campagna fine-art seminario artisti banco ottico leica Fujifilm micamera
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
20/09/21
I numeri di Photographers.it
13945 Utenti Registrati + 31635 Iscritti alla Newsletter
6931 News Inserite - 1851 Articoli Inseriti
2814 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate