Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Immagini » Fine Art » Scheda Progetto

MARTHAS HALLE
Autore: Savino Ficco - Pubblicato il 05/11/16 - Categoria Fine Art
Il progetto Marthas Halle nasce in seno all’associazione Kantiere – Arte in Corso d’Opera come unione di differenti media artistici: fotoelaborazione, musica elettronica e drammaturgia si fondono per dar vita ad un atto performativo dalla vocazione spiccatamente catartica.
L’atto performativo qui è visto in senso aristotelico come mimesi della realtà, viatico per la purificazione dagli orrori quotidiani.
“Noi proviamo piacere a vedere le immagini le più precise delle cose la vista delle quali è dolorosa nella realtà, come gli aspetti di animali i più ripugnanti e dei cadaveri” [Aristotele, Poetica].
La materia prima che anima il progetto Marthas Halle è la passione per il filone giallo-horror del cinema italiano degli anni ’60 e ’70: Mario Bava, Lucio Fulci, Aldo Lado, Dario Argento.
Da un omaggio al film Profondo Rosso deriva il titolo del progetto: la halle di Martha è l’ingresso della casa, tappezzato di quadri evocativi dalle atmosfere oscure, che gioca un ruolo importante nello svolgimento del film.
Ad ogni singolo scatto sono associati una musica originale ed un monologo (le musiche originali sono di Giovanni Mastrangelo, Andyustrial e Trivo; alcuni monologhi hanno testi originali di Donatella Damato, altri sono tratti da Lautreamont – “I canti di Maldoror”, Shakespeare – “Amleto”, De Sade – “La filosofia nel boudoir”).
Durante la performance il pubblico è idealmente invitato ad entrare in quell’ingresso in cui fanno bella mostra di sé, in questo caso, non i quadri del film ma le opere di Savino Ficco che “prendono vita” raccontandosi tramite le parole/azioni di Donatella Damato, le musiche originali e pochi elementi scenografici.
Questo progetto non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 2220 volte

Share |

Share |
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
2° Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, l’associazione Corigliano p...
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
URBAN 2020 Photo Awards
Al via URBAN 2020 Photo Awards! In giuria Alex Webb e Rebecca Norris Web Sono ufficialmente le is...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
15 Maggio 2020         a Massarosa   (Lucca)
Un fine settimana intenso e divertente per esplorare l’interazione tra fotografo e soggetto e impara..[continua]
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
autoritratto obiettivi cusano fotografia professionale Amsterdam Trieste smartphone ambiente banco ottico reflex Claudia Rocchini mostra bianco e nero casa fotografa b/n
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13886 Utenti Registrati + 17377 Iscritti alla Newsletter
6855 News Inserite - 1840 Articoli Inseriti
2808 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate