Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Immagini » Fine Art » Scheda Progetto

Mirror
Autore: giovanni presutti - Pubblicato il 22/03/09 - Categoria Fine Art
"Hai bisogno nella tua vita cosi’ fragile
di qualcosa in cui ritrovare la tua parte piu’ profonda
in cui essere veramente Te stesso,
libero dalla gioia e dal dolore dell’esistenza, in pace.
Un luogo, una persona, una cosa
che ti permetta di tornare a casa
dalla tua anima.
Qualcosa in cui
Specchiarti."

L'eterna ricerca di ciascuno di un luogo in cui lenire l'ansia del vivere, un rifugio in cui proteggersi e dove essere davvero se stessi, centrati sul proprio essere e nel proprio esistere. Uno spazio che non puo' essere che interiore. Da questa idea ho cominciato a muovermi ritraendo quelli che mi erano piu' vicini, i miei familiari, i miei amici, poi sempre a piu' ampio raggio, cercando questo luogo immaginario. A volte si pensa di trovarlo in un'altra persona con cui si è passata la propria vita, a volte in un semplice oggetto che ci rappresenta tutto un mondo. Elementi, materia da toccare, sentire, percepire; spesso sono solo spazi mentali, emozioni, che mutano che si evolvono e che non son mai le stesse. Ho cercato di "sentire" i miei soggetti, di percepirli piu' che di rappresentarli per quello che sono realmente o per cio' che credono loro stessi di essere, ho provato ad andare oltre a ritrarre la loro anima, per come arrivava a me. Il "Mirror" alla fine infatti è diventato senza neanche che me ne accorgessi lo specchiarsi del mio mondo nei soggetti ritratti, una relazione a tre, tra loro, l'oggetto del loro riflesso e io che li ritraevo. Lavorare costantemente con la profondita' di campo, col fuori fuoco e col mosso mi ha permesso di creare una visione che quindi si staccasse il piu' possibile dalla realta' e andasse nella direzione onirica che ricercavo. Verso una purezza della composizione, una essenzialita' che rendesse le mie immagini il piu' possibili vicine ad icone che da sole riuscissero ad "essere", e ad arrivare dentro chi le guarda, a volte angoscianti, a volte rasserenanti, ma senza avere null'altro da aggiungere. Ma allo stesso tempo pero' che riuscissero ad avere, una dopo l'altra, un'unicita' di stile e di significato da potere essere viste come dei singoli tasselli, cellule di un unico corpo.
Gradimento: Fantastico
Questa pagina è stata visitata 12162 volte

Share |

Commenti:
21/07/09 01:15
Ottimo ed interessante lavoro. I titoli sono "fusi" con le immagini, di grande impatto. Complimenti.
Duilio Fiorille
1 pagina: 1
Share |
Fragilità
Fragilità Esposizione Collettiva di Arte Contemporanea Galleria GARD - Roma ARTISTI: Rossana ...
Fotografia Europea
Venerdì...
Paolo Pellegrin sceglierà il Portfolio vincitore di URBAN Photo Awards 2021
Siamo entusiasti di annunciare la presenza di un altro grandissimo fotografo dell’agenzia Magnum Pho...
DREAMLANDS
Venerdi 22 ottobre verrà presentato ufficialmente il nuovo volume DREAMLANDS - Luoghi dell&rs...
TRAVEL TALES AWARD i selezionati
Sono state scelte le 50 storie che andranno in selezione su TTA,  TRAVEL TALES AWARD, una grand...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
fine art microstock webinar sviluppo 2011 foto digitale galleria bortolozzo europa phlibero Phase One fotolibro Trieste portfolio master
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
20/09/21
I numeri di Photographers.it
13948 Utenti Registrati + 31642 Iscritti alla Newsletter
6932 News Inserite - 1851 Articoli Inseriti
2814 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate