Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Immagini » Architettura » Scheda Progetto

Urbe relativa
Autore: G.Guadagnoli - Pubblicato il 28/10/13 - Categoria Architettura
GIOVANNI GUADAGNOLI

Da pochi anni a questa parte, per la prima volta nella storia, la popolazione urbana mondiale ha superato quella rurale. Gli abitanti del pianeta vivono ormai in maggioranza all’interno di esorbitanti agglomerati urbani. Ma come raccontare, raffigurare queste “ultracittà” che, non solo per dimensioni, ma prima ancora per sovversione di ogni tradizionale coordinata spazio-temporale, non corrispondono più ai canoni della rappresentazione classica? Qual è la sintassi figurativa che un fotografo deve seguire per portare alla luce l’inedito mondo multiculturale delle metropoli? E’ questo il difficile interrogativo che Guadagnoli ha affrontato, con uno sguardo che, alla lucida consapevolezza dei mutamenti urbani, coniuga una forte carica espressiva. Consapevole che il volto, o l’anima, delle città globalizzate non è più riconoscibile secondo un’ottica consueta (perché oggi Istanbul è anche Milano, così come a Shanghai o a Singapore ritroviamo aspetti che paiono di New York o di Londra), l'autore sovrappone con sapienza immagini dell’una o dell’altra città, così da creare inattese configurazioni che non rispondono più a località precise e tuttavia restituiscono, con intensità tanto maggiore, l’aura, lo spirito, addirittura il “rumore” delle nuove ultracittà. Non solo: pone anche sullo sfondo antichi frammenti di scrittura, pagine strappate di fogli desueti dove affiorano elenchi di cifre, righe sparse di calligrafie o testi stampati, perché anche i residui della memoria, anche le tracce del passato s’insinuano nel caos ultraurbano. Ma si tratta davvero di un caos? Guardando con attenzione queste intense immagini ci si accorge che, malgrado i continui giochi di sovrimpressioni, tutto “si tiene” con chiarezza, senza generare confusione: si percepisce infatti in queste opere la presenza di un nuovo ordine urbano ancora in fieri, l’inizio di una nuova logica metropolitana.
di Gigliola Foschi
Gradimento: Ottimo Lavoro
Questa pagina è stata visitata 26920 volte

Share |

  
Share |
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
Photo Days Tour
“Generazioni”, “Patriarcato di Aquileia” e “Staying Home Together&rdqu...
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, fissato in via definitiva da...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
05 Novembre 2020         a Subbiano   (Arezzo)
Workshop di fotografia in Toscana dal 5 al 8 Novembre 2020 – massimo 10 partecipanti quota di part..[continua]

  Popular Tags  
officine fotografiche erminio annunzi rivista Padova creatività mostra Bianconero internazionale italia contest Capture One 6.2 fotografie portrait casa fiaf model
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13893 Utenti Registrati + 24020 Iscritti alla Newsletter
6886 News Inserite - 1839 Articoli Inseriti
2808 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate