Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP   www.esta-usa-visto.it/              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

Bandi » Progetti iscritti » Scheda Progetto

imaginary world
Autore: andrea buzzichelli - Pubblicato il 11/07/13
IMAGINARY WORLD:

L'occhio umano non può cogliere la realtà oggettiva, non vede le cose come sono, ma è sottoposto all'arbitrio dell'essere pensante, e al suo stato emotivo. Per questa ragione ogni visione del mondo è parziale e in qualche modo distorta. Utilizzo la fotografia per tentare di andare oltre, o quantomeno per coinvolgere lo spettatore “illuso” di assistere all'unica realtà, in un gioco al confronto con verità non necessariamente più profonde ma sicuramente “altre”. C'è sempre qualcosa che sfugge allo sguardo, una certezza che viene meno se la nostra osservazione si prolunga, quasi un intero mondo parallelo che si manifesta e stupisce. A noi la scelta di considerarlo immaginario o al contrario (o proprio in virtù di questo) estremamente reale.



IMAGINARY WORLD:

The human eye is not capable of taking in an objective reality. It does not see things as they are, for it is subject to the will of a thinking being and to that being's emotional state.
For this reason, every human view of the world is only partial and is in some way skewed.
I utilize photography in an effort to go beyond, or at least involve the "deluded" viewer in an attempt to arrive at a single reality. It is a sort of game of comparison with a truth which is not necessarily deeper, but certainly "other." There is always something which escapes one's view and our sense of certainty decreases the longer we fix our gaze; we are amazed as an almost entire parallel world becomes manifest. The choice is ours whether to consider it imaginary, or, on the contrary, to hold it as all the more real.

“We don’t see things as they are, we see things as we are”. - Anais Nin

All this shots are taken with an old hasselblad 500/cm in real landscapes but using plastic toys of my children
imaginary horses imaginary bear imaginary wolf imaginary eles imaginare mooses
imaginary deers imaginary jaguar imaginary dolphin imaginary shark imaginary swan
imaginary hawk    
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
2° Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, l’associazione Corigliano p...
100 PAROLE X 100 FOTOGRAFI esempi
attiva fino a fine giugno la call per aderire a questo grande progetto, 100 PAROLE X 100 FOTOGRAF...
CITIES INSIDE
rilanciamo volentieri una nuova iniziativa del nostro partner Isp; una call gratuita per progetti ch...
URBAN 2020 Photo Awards
Al via URBAN 2020 Photo Awards! In giuria Alex Webb e Rebecca Norris Web Sono ufficialmente le is...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
Gianni Berengo Gardin sala posa polifemo backstage rivista luce poesia ombre stampa fine art csfadams studio fotografico uomo biennale matera design torino
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13899 Utenti Registrati + 21002 Iscritti alla Newsletter
6870 News Inserite - 1842 Articoli Inseriti
2811 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate