Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food   www.esta-usa-visto.it/              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Pubblicazioni » Scheda News

Villaggio Olimpico Roma, Postcart Edizioni
Autore: [nove] Photography - Pubblicato il 20/09/10 - Categoria Pubblicazioni
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 3792 volte

Share |
Comunicato | Invito

28 settembre - 17 ottobre 2010
[nove] project room

Villaggio Olimpico Roma
Recollections foreshadow the future of Rome 2020

foto di Alessandro Dandini De Sylva, Antonello Mazzei,
Eleonora Calvelli, Federico Ciamei, Marco Rapaccini
a cura di Michela Papalia

28 settembre ore 19-22
Inaugurazione della mostra e presentazione del libro
Villaggio Olimpico Roma, Postcart Edizioni

via Argentina 10, Roma, 250m dall'Auditorium Parco della Musica
apertura dal martedì alla domenica 16-20
ingresso libero

"Quando un architetto progetta qualcosa di valido? Quando la sua opera non passa di moda e non è soggetta a mode, quando la si può reinventare. L'architettura e l'arte si devono confrontare con il gusto mutevole degli uomini, con il tempo. Esse lo anticipano e lo rincorrono sempre in un gioco armonioso e stimolante, in una grande avventura cui nessuno può rimanere indifferente."
Assunta A. D'Orazio, Luigi Moretti, in Villaggio Olimpico Roma, Postcart Edizioni, 2010

Nel 1960 Roma ospitò la 17ma olimpiade dell'era moderna. E proprio gli anni a cavallo tra il 1955 e il 1960 erano destinati a diventare per la città gli anni delle "prime volte". La prima volta dal dopoguerra che l'attenzione del mondo si focalizzava sull'Italia per un grande evento sportivo; la prima volta che la televisione irrompeva nel mondo delle competizioni agonistiche, cambiando per sempre il modo stesso di vivere e concepire lo sport. E quelle “prime volte” avrebbero cambiato anche il panorama urbano della Capitale; destino volle che Roma e le Olimpiadi restassero legate in un duraturo abbraccio simbiotico. Nel 1955, l'anno che vide trionfare la candidatura di Roma su quella di Losanna, fu inaugurata la prima linea della metropolitana, poi fu la volta della riqualificazione dell'Eur. Infine, a partire dal 1958 il progetto più ambizioso: la risistemazione del quadrante centrosettentrionale della città, con la costruzione del Villaggio Olimpico, destinato ad ospitare 5.300 atleti in rappresentanza di oltre 80 Paesi. Ma non è tutto. Dismessa la sua veste sportiva, il “Villaggio” sarebbe entrato a pieno titolo nella toponomastica cittadina.
Un nuovo quartiere dunque, funzionale e avveniristico, caratterizzato dalla sapiente distribuzione degli spazi verdi; il quartiere della nascente classe media. Furono piantati 800 alberi ad alto fusto, arbusti e cespugli a circondare le abitazioni che, all'epoca modernissime nel design, si sviluppavano tra due e cinque piani. Le diverse soluzioni architettoniche furono unificate dalla scelta di alcuni elementi comuni quali pilotis, marcapiani in cemento, finestre a nastro verniciate di bianco e cortina di rivestimento giallo.
Dall'Olimpiade di Roma è ormai trascorso mezzo secolo. E quel delicato equilibrio tra natura e architettura, che doveva informare l'identità del quartiere, è venuto meno. La natura ha preso il sopravvento: solo poche tracce sparse, talvolta disperse, testimoniano la presenza visibile dell'uomo. Sospeso, quasi smarrito, il Villaggio Olimpico sembra volersi celare dietro i suoi stessi segni, dissimulandosi dinanzi agli sguardi distratti o svogliatamente incuranti. E invece il “Villaggio” altro non vuole che essere scoperto, lentamente, passo dopo passo, con paziente contemplazione. Ed è solo allora che esso mostrerà appieno il suo carattere, la sua forza, la sua vitalità. La sua immagine finalmente svelata: un'isola nel cuore di una città millenaria.
Testo di Giovanni M. Losavio

[nove] photography
via Argentina 10, Roma | +39 06 64790272
info@novephotography.com | www.novephotography.com
Share |
URBAN 2020 Photo Awards
Al via URBAN 2020 Photo Awards! In giuria Alex Webb e Rebecca Norris Web Sono ufficialmente le is...
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
2° Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, l’associazione Corigliano p...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
Alex Webb e Rebecca Norris Webb presiederanno la giuria di URBAN 2020
Cominciamo il 2020 con una news clamorosa: siamo orgogliosi di annunciare che Alex Webb e Rebecca No...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
15 Maggio 2020         a Massarosa   (Lucca)
Un fine settimana intenso e divertente per esplorare l’interazione tra fotografo e soggetto e impara..[continua]
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
foto fotografia analogica IED incontri campagna salento artista intervista fotografia digitale sud B&W onnik.it officine fotografiche progetto mostra neve
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13886 Utenti Registrati + 17396 Iscritti alla Newsletter
6855 News Inserite - 1840 Articoli Inseriti
2808 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate