Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Corsi e workshop » Scheda News

WORKSHOP DI FOTOGRAFIA IN INDIA, SHOBHA
Autore: Shobha Battaglia - Pubblicato il 22/12/10 - Categoria Corsi e workshop
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 4536 volte

Share |

IN INDIA CON SHOBHA
Workshop di fotografia in India
DAL 14 – 24 Febbraio 2011
HAMPI


IL PARADOSSO DELL’ARTE
Fin dai tempi più antichi il filo d'oro è il simbolo di un sapere che nasce dall'esperienza personale e che è
libero dai condizionamenti istituzionali.
E' un filo perché rappresenta la continuità di un'esperienza sempre antica e sempre nuova, ed è esile perché
in ogni generazione questa consapevolezza viene mantenuta da una minoranza di individui. Questo filo è
d'oro perché è immortale.
Rimane sempre, anche nei periodi più caotici e oscuri, a volte più apparente, o più nascosto.
Oggi, nel mondo moderno, noi non riconosciamo a pieno la relazione che c'è fra lo studio e l'esperienza
personale. Ma, io credo che all'origine ci debba essere un'intuizione che proviene da un livello irrazionale.
Tutti gli aspetti accademici sono necessari e bisogna conoscerli, ma una volta che si sono sviluppate certe
capacità intellettuali dobbiamo dimenticarle. Si deve usare l'intelletto come un ponte che deve essere
distrutto se si vuole arrivare a un risultato reale.
Che cosa costituisce l'arte? Che differenza c'è fra l'arte e la meditazione, o la contemplazione?
O la ricerca di svuotarsi di se stessi?
La principale condizione necessaria per l'arte, non è forse la capacità di trascendersi? Di trascendere il
piccolo io? Perché non ci può essere arte se c'è un io e allo stesso tempo non ci può essere nessun arte se
non c'è un io in grado di esprimerla.
Ritorniamo ancora una volta al problema dello strumento. Il creatore deve'essere annullato. O deve
comunque rendersi conto che non esiste. Perché se al centro c'è la personalità del creatore, non c'è arte. Ma
se non c'è un creatore non ci può essere nessuna arte. Pertanto, penso che tutta l'arte che noi consideriamo
tale emerge da questo vuoto che può essere chiamato pieno, è la stessa cosa. L'essenza dell'arte si esprime
quando tutto questo scompare per poi ritornare come un dono gratuito, sia per l'artista che per il fruitore
dell'arte.
L'arte, in India, non è mai stata separata dagli altri aspetti della vita o delle altre discipline, come si può
incontrare in tutta la sua storia letteraria e archeologica.

KapilaVatsyayan

IL VIAGGIO
Hampi sembra esistere dentro una sfera di meraviglia naturale e d’impatto
umano,tra le antiche rovine della civiltà Virupakash in un paesaggio roccioso
sulle rive del fiume Tungabhadra.
Hampi è a volte chiamata “la città delle rovine” e nel 1986 è stata inserita
nell'elenco dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.
Mother India vi ripropone un workshop in India, nella parte settentrionale dello stato
indiano del Karnataka, nella città sacra di Hampi.
Situata fra le rovine dell'antica città di Vijayanagara, capitale dell'omonimo impero
che fiorì fra il XIV ed il XVII secolo. Presso Hampi si trova un gran numero di
edifici e monumenti che appartenevano in origine all’antico sito di Vijayanagara.
Il villaggio oggi esistente e’ spesso confuso con l'antica città, con cui ha in comune
alcune delle antiche strade cerimoniali. Nel centro della cittadina colorata la vita di
strada è scandita dal ritmo delle piccole cose, artigiani, negozietti, ristorantini,
bambine che giocano e mucche che passeggiano. Mentre nelle pacifiche rive del
fiume i barcaioli si spostano con piccole barche sempre affollate di donne e contadini
che portano in città i prodotti della terra e del loro lavoro.


PER INFORMAZIONI:

www.motherindiaschool.it
Shobha shobha@libero.it
Davide,  assistente grottavic@libero.it
Share |
Wildlife Photographer of the Year 54
In scena a Milano il Wildlife Photographer of the Year, la mostra di fotografie naturalistiche pi&ug...
Photolux 2019
torna Photolux Festival, la biennale che getta uno sguardo limpido sul panorama fotografico int...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
Nell interno - Pio Tarantini
Red Lab Gallery/Miele di via Solari 46 a Milano inaugura la nuova stagione espositiva in uno spazio ...
Inaugurazione mostra Over.State di Ilias Georgiadis
Inaugurazione Over.State di Ilias Georgiadis a cura di Michele Corleone Giovedì 14 novembre ore 19 ...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
11 Dicembre 2019         a Roma   (Roma)
Una masterclass di 15 giorni dedicata alla Fotografia Documentaristica..[continua]
27 Dicembre 2019         a CAMBOGIA   (Lecco)
workshop fotografico dedicato alla fotografia di reportage I partecipanti lavoreranno a ideazione, s..[continua]
14 Gennaio 2020         a Firenze   (Firenze)
CORSO DI FOTOGRAFIA BASE DEAPHOTO FIRENZE Info e Iscrizioni www.deaphoto.it infodeaphoto@gmail..[continua]

  Popular Tags  
teatro HDR cusano Verona Nudo Artistico cielo pubblicazione fotografia europea strada gratis photofestival Adobe mariateresa cerretelli pinhole BN corsi fotografia
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13848 Utenti Registrati + 15988 Iscritti alla Newsletter
6844 News Inserite - 1829 Articoli Inseriti
2815 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate