Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   Shoot Food   www.esta-usa-visto.it/              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » What's on » Scheda News

Arrivano i Momix con Bothanica
Autore: ceciliaferri - Pubblicato il 27/01/09 - Categoria What's on
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 4666 volte

Share |


Il 10 Febbraio 2009
verrà presentata al Palacongressi di Bologna
la prima assoluta della nuova produzione Momix:
Bothanica

La serata sarà particolarmente significativa poiché la precedente prima mondiale della compagnia in Italia
risale al lontano 1980, al Teatro Nazionale di Milano, in occasione della prima apparizione del nome Momix
sulle scene internazionali, con Moses Pendleton unico creatore-interprete!

Geniale coreografo ecologico, questa volta Pendleton ci guida, dopo il notturno ed “alieno” Sun Flower Moon,
in un viaggio dentro una natura meravigliosa ed affascinante, fortemente minacciata dalle costanti incursioni disequilibratrici dell’uomo.

Con il suo usuale ed ineguagliabile linguaggio visuale e coreografico, suggestivo e seducente,
ci porterà in trepidanti mondi nascosti, costantemente in fermento; con delicatissimo umore si addentrerà
fino ad esplorare la particolare sessualità delle api o l’algida voluttuosità di creature arcane.
Stupefacenti ed emozionanti, Pendleton e Momix ci prepareranno certamente un altro spettacolo inebriante
e struggente, che ci farà soffermare forse un attimo sulla bellezza e la meraviglia di un mondo da preservare.


Momix Bothanica
photo credit Don Perdue

Uno spettacolo creato e diretto da Moses Pendleton

Co-direttore Cynthia Quinn

Direttori tecnici Gianni Melis e Corrado Verin

Costumi disegnati da Phoebe Katzin, Moses Pendleton e Cynthia Quinn

Realizzati da Phoebe Katzin

Disegno pupazzi Michael Curry

Realizzazione attrezzi e art work Pedro Silva

Disegno luci Joshua Starbuck e Moses Pendleton

Proiezioni video Moses Pendleton

Montaggio video Woodrow F. Dick III

Interpreti:
Tsarra Bequette, Jennifer Chicheportiche, Simona Di Tucci, Sarah Nachbauer, Cassandra Taylor,
Joshua Christopher, Jon Eden, Donatello Iacobellis,Robert Laqui, Steven Marshall

Momix Biografia

Conosciuta nel mondo intero per i suoi spettacoli di eccezionale inventiva e bellezza, MOMIX
è una compagnia di ballerini-illusionisti diretta da Moses Pendleton.

La sua fama è legata alla capacità di evocare un mondo di immagini surreali
facendo interagire corpi umani, costumi, attrezzi, giochi di luce.

La compagnia prende il nome da un assolo ideato da Pendleton - al tempo membro dei Pilobolus Dance Theatre
- per i Giochi Olimpici invernali di Lake Placid nel 1980. Nel corso degli anni la formazione e le dimensioni
del gruppo hanno subito diversi mutamenti, ma è rimasto intatto l'impegno a contribuire allo sviluppo dell'arte
della danza divertendo il pubblico.

Nel 1992 MOMIX presenta PASSION, che diventa in breve tempo un successo mondiale.
Si tratta di uno spettacolo ideato sulla colonna sonora del film di Martin Scorsese L’ultima tentazione di Cristo,
di Peter Gabriel. Lo stesso anno la celebre squadra di Baseball San Francisco Giants affida a MOMIX la
realizzazione di una coreografia per un'inaugurazione. Darà nascita al nuovo spettacolo chiamato, appunto,
BASEBALL (1994). Nel febbraio 1996 debutta a Milano lo spettacolo SUPERMOMIX. Nel febbraio 2001 la compagnia presenta la prima mondiale dello spettacolo OPUS CACTUS al Joyce Theatre di New York, osannato dalla critica mondiale. Record assoluto di pubblico nei paesi dove è stato rappresentato in questi ultimi anni. L’ultima creazione di Moses Pendleton, presentata in occasione del 25mo anniversario (2005) di MOMIX,
è SUN FLOWER MOON, una serata di sovvertimenti e di seduzioni visuali concentrate,
in cui affascinanti oggetti cosmici guizzano e fluttuano in un metafisico Mare lunare.
La compagnia ha spesso realizzato progetti speciali e televisivi.
In Italia è apparsa in produzioni RAI trasmesse in mondovisione. Ha inoltre partecipato al programma
Omaggio a Picasso a Parigi ed è stata scelta per rappresentare gli USA al Centro Culturale Europeo di Delfi.
Ha preso parte a numerose conventions. Tra queste, nel luglio 1999, una serie di spettacoli
nel complesso del Lingotto a Torino in occasione delle cerimonie del Centenario di FIAT AUTO,
con un gruppo di 15 ballerini e con un programma interamente inedito.
L’11 settembre 2007 è stato protagonista della convention della Mercedes a Francoforte
con una compagine di ben 30 ballerini.
Oltre alle annuali apparizioni al Joyce Theatre di New York,
la compagnia si esibisce regolarmente in tutto il mondo.

Moses Pendleton
Direttore Artistico

Regista e Coreografo, Moses Pendleton è nato e cresciuto in una fattoria per l'allevamento del bestiame da latte
nel nord del Vermont. Appassionato sciatore, ha vinto il campionato di sci di fondo dello Stato del Vermont nel 1967. Si è quindi laureato in letteratura inglese al Dartmouth College nel 1971 e, quello stesso anno, ha fondato assieme
a Jonathan Wolken il Pilobolus Dance Theatre.
Negli anni '70 Pilobolus conquista le platee di tutto il mondo grazie ad una geniale ed insolita combinazione di acrobatismo e fantasia: nel 1975 vince il Premio della Critica a Berlino e nel 1977 viene presentato a Broadway.
Pur rimanendo uno dei direttori artistici di Pilobolus, Pendleton inizia a lavorare da solo: nel 1979 è coreografo
ed interprete nell' Integrale Erik Satie all'Opéra di Parigi.
Nel 1980 fonda la Compagnia MOMIX. Nel frattempo Pendleton riporta sulla scena il balletto dadaista di Francis Picabia “Relâche” per il Joffrey Ballet, impersona il “Joker” nella produzione di Juri Ljubimov della "Kovancina"
di Mussorgskij alla Scala di Milano e, nel 1982, alla Deutsche Oper di Berlino, allestisce ed è interprete nella produzione del balletto "Tutuguri", basato su testi di Antonin Artaud.
Nel 1985 è coreografo del “Pulcinella” di Stravinskij per il Ballet de Nancy, e nel 1987 firma il "Platée" di Rameau al Festival di Spoleto negli U.S.A. Nel 1988 è responsabile della realizzazione coreografica de “Les Mariés de la Tour Eiffel” di Cocteau in occasione dell'inaugurazione della Sala Florence Gould all'Alliance Française di New York.
Nel 1989 firma la coreografia di “AccorDION” per il Teatro Vorbühne di Zurigo. Nel 1993, è responsabile della coreografia dell’opera "Carmen", regia di Lina Wertmuller al Teatro dell'Opera di Monaco di Baviera.
Per il cinema, nel 1982 produce il premiato documentario “Moses Pendleton Presents Moses Pendleton” per ABC Arts; nel 1984, partecipa con Julian Lennon a “Too Late for Goodbyes” diretto da Sam Peckinpah e nel 1991, al film “FXII”. Cura inoltre la coreografia del balletto ispirato ai "Quadri di un'Esposizione" di Mussorgskij-Ravel con l'Orchestra Sinfonica di Montreal diretta da Charles Dutoit, il film di questo spettacolo è vincitore di un premio internazionale. Ha infine diretto numerosi "specials" per il canale televisivo francese "Antenne 2" e per la RAI . Il suo film tridimensionale "Imagine", girato nel 1994 con il metodo IMAX, ha ottenuto grande successo in tutte le sale del mondo dov'è in funzione questo procedimento. Ha contribuito alla realizzazione delle coreografie di video musicali quali "Batdance" per il film "Batman" con musica di Prince, e ad altri video per cantanti e gruppi quali White Lion, Shadowfax e Cathy Dennis.
Moses percorre molti chilometri a nuoto al giorno, registra le sue idee e scatta una quantità enorme di fotografie - soprattutto a sé stesso. Parte delle sue foto sono state esposte in alcune mostre a Londra, Milano e Aspen. Abita nel Connecticut con Cynthia Quinn, ex ballerina di MOMIX. La loro figlia Elisabeth, anche lei ballerina, nel 2007 è entrata a far parte de “Les Ballets de Monte Carlo”.
Nel 1998 Moses Pendleton ha ricevuto dal Governatore del Connecticut il Premio per le Arti. Nel 1999 il Premio “Positano” per la coreografia. E’ Guggenheim Fellow dal 1977.
Per Momix ha creato i seguenti spettacoli: “Momix Classics”, “Passion”, “Baseball”, “SuperMomix”, “Opus Cactus” e, nel 2005, la sua ultima produzione “Sun Flower Moon”.

Share |
Trieste photo Days 2019
Trieste Photo Days 2019: avanti tutta con Martin Parr, Nick Turpin e decine di ospiti Conto alla ...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
Inaugurazione mostra Over.State di Ilias Georgiadis
Inaugurazione Over.State di Ilias Georgiadis a cura di Michele Corleone Giovedì 14 novembre ore 19 ...
Photolux 2019
torna Photolux Festival, la biennale che getta uno sguardo limpido sul panorama fotografico int...
Nell interno - Pio Tarantini
Red Lab Gallery/Miele di via Solari 46 a Milano inaugura la nuova stagione espositiva in uno spazio ...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
27 Dicembre 2019         a CAMBOGIA   (Lecco)
workshop fotografico dedicato alla fotografia di reportage I partecipanti lavoreranno a ideazione, s..[continua]
14 Gennaio 2020         a Firenze   (Firenze)
CORSO DI FOTOGRAFIA BASE DEAPHOTO FIRENZE Info e Iscrizioni www.deaphoto.it infodeaphoto@gmail..[continua]

  Popular Tags  
exhibition pinhole maschere photofestival rivista Trieste bianco e nero mostra collettiva sport moda storytelling fotografia italiana mostra fotografica Calabria fotografia naturalistica silenzio
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13848 Utenti Registrati + 15995 Iscritti alla Newsletter
6844 News Inserite - 1829 Articoli Inseriti
2815 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate