Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Mostre » Scheda News

Autore: Luca B Pagni - Pubblicato il 06/02/09 - Categoria Mostre
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 7023 volte

Share |

Dal 3 al 28 febbraio 2009

Biblioteca Statale


Largo papa Giovanni XXIII 6 Trieste

Orario: lun.-ven. 8.30-18.30; sab. 8.30-13.30

Mostra fotografica retrospettiva di Gian Butturini (Brescia 1935-2006)

Formatosi all'Accademia di Brera, Gian Butturini  è morto a Brescia il 29 settembre 2006
al rientro da un viaggio a Cuba.

L'ultimo suo reportage l'ha realizzato nel giugno del 2006 a Trieste
documentando i Servizi di Salute Mentale a quasi trent'anni dalla promulgazione della legge 180.

Tra le sue numerose mostre, in Italia ed all'estero, ricordiamo la mostra internazionale curata da Sandro Parmiggiani "Il volto della follia - cent'anni di immagini del dolore" esposta al Palazzo Magnani di Reggio Emilia dal 12 novembre 2005 al 5 febbraio 2006, che ha rappresentato la conferma della più alta espressione del binomio fotografia e impegno sociale che ha caratterizzato la vita di Gian Butturini.
 
dove, si incontravano 500 foto prese, dal 1965 in poi, all'interno dei manicomi italiani, da vari fotografi,
tra cui Luciano D'Alessandro, Gianni Berengo Gardin, Carla Cerati, Uliano Lucas, Ferdinando Scianna,
Gian Butturini, Raymond Depardon, che diedero un contributo fondamentale allo sviluppo della sensibilità
sul problema dell'esclusione e delle condizioni di vita delle persone rinchiuse nei manicomi.



Visitate anche la news dedicata alla mostra  COLLETTIVO 180:
http://www.photographers.it/view_news.php?id=432




Fedor Dostoevskij ha scritto che "la civiltà di un popolo si misura da come tratta i suoi prigionieri" e i folli hanno rappresentato per secoli il rimosso della nostra società, una vera forma di prigionia tra le più brutali e silenziose. Ma questa mostra va oltre il documento e offre immagini di fotografi che hanno portato la fotografia ad uno dei suoi punti più alti, dove diventa rivelazione ed emozione, anticipando la caduta dei muri fisici dei manicomi. Gli sguardi dei degenti o i luoghi della segregazione sono colti con una sensibilità partecipe che offre il senso autentico di un dolore che per molti è durato una vita intera".

"
Qualsiasi cosa dicano di me i mortali - non ignoro, infatti, quanto la Follia sia portata per bocca anche dai piùfolli - tuttavia,  ecco qui la prova decisiva che io, io sola, dico, ho il dono di rallegrare gli Dèi e gli uomini".
Erasmo da Rotterdam,
Elogio della follia

Leggete il pensiero di Gian Butturini alla pagina http://www.psichiatriabrescia.it/20051116BOb.htm


Prosegue invece
fino al 22 febbraio 2009

presso l'Ex Chiesa Anglicana di Alassio (ECAA)
Via Adelasia 10 Alassio
la mostra collettiva intitolata "Oltre la follia. Il volto umano della legge Basaglia".

http://www.artube.it/main.php?page=news_detail&id=127



Bruno Caruso, I veri pazzi sono fuori, 1958, matita e acquerello su cartoncino


Dedicata al trentennale della Legge 180
che nel maggio 1978 decretò la chiusura dei manicomi
e la liberazione della maggior parte dei pazienti, permettendo loro di accedere ad una nuova vita.

Una vera rivoluzione copernicana in campo psichiatrico,
che ha posto la centro del proprio sistema il malato invece che la malattia.


La legge, che prende il nome dal suo ispiratore Franco Basaglia, rappresenta una vera conquista civile
ed il riconoscimento dei diritti umani a persone che per secoli hanno vissuto segregati.

Un pensatore di rango come Norberto Bobbio la definì, allora, come "l'unica vera legge di riforma del nostro paese".

L'esposizione ècurata da Nicola Davide Angerame
e presenta circa 100 opere fotografiche di autori celebri e di giovani fotografi,
tutti accomunati dal desiderio di oltrepassare con la fotografia
quel muro spesso di indifferenza che ha attorniato i "manicomi" per secoli.

La collettiva presenta i lavori di Vasco ASCOLINI, Gianni BERENGO GARDIN, Gian BUTTURINI,
Luciano D'ALESSANDRO, Bruno CATTANI, Michele D'OTTAVIO, Claudio ERN�, Christian MARTINELLI,
Giacomo SAVIOZZI, Filippo URBINI,
con una mostra personale di Renzo MIGLIO sulla storia dellʼOspedale Psichiatrico di Collegno.

Affiancano la mostra la visita all'ex ospedale psichiatrico San Nicolò, sorta di villaggio a padiglioni diffusi,
costruito nel XIX secolo e alla colonia agricola "Orto de' Pecci" e, fino al 22 febbraio 2009,
l'esposizione grafica "La lente di Freud. Una galleria dell'inconscio" curata dallo psichiatra/storico dell'arte Giorgio Bedoni,
e la mostra personale di Renzo MIGLIO sulla storia dellʼOspedale Psichiatrico di Collegno.


Il catalogo alla mostra è disponibile on-line alla pagina web:
 http://www.comune.alassio.sv.it/turistico/ita/alassio_anglicana/2008/oltre%20la%20follia/Renzo%20Miglio%20catalogo.pdf



Sempre in tema di follia segnaliamo che a Siena

dal 31 gennaio al 25 maggio 2009

è esposta la mostra
 

Arte, genio, follia: il manifesto della mostra artegeniofollia

"Arte, Genio e Follia. Il giorno e la notte dell'artista"
rappresenta il primo tentativo in Italia di indagine del rapporto tra produzione artistica e disagio mentale. Attraverso 9 diverse sezioni, affidate alla cura di grandi nomi del campo dell'arte, il pubblico si trova di fronte a opere che affrontano il tema della follia in modo immediato e di grande impatto emotivo. L'intento è quello di indagare "l'essere nel mondo" degli artisti attraverso le loro opere, senza tuttavia rinunciare alla fondamentale prospettiva storica e a tutti quei contributi che hanno studiato "arte, genio e follia" da altri punti di vista, siano essi di natura artistica, scientifica o medica.
 


Arte Genio Follia. Il giorno e la notte dell�artista

 "Arte Genio Follia. Il giorno e la notte dell'artista" è una mostra ideata da Vittorio Sgarbi e destinata  grande pubblico.

    Oltre 300 opere di grandi protagonisti dell'arte moderna e contemporanea, provenienti dai musei di tutta Europa, raccontano il complesso rapporto tra genio artistico e disturbi mentali: Van Gogh, Kirchner, Munch, Strindberg, Ernst, Dix, Grosz, Guttuso, Mafai, Ligabue sono solo alcuni dei protagonisti che faranno riflettere su un tema affascinante ed allo stesso tempo inquietante.

   Chi non si è emozionato davanti a un Van Gogh,
soffermandosi sul fatto che dietro tanta bellezza ci fosse una persona "disturbata"?

    La particolarità del progetto di Vittorio Sgarbi è anche la sua varietà di opzioni: la mostra è infatti articolata in 8 diverse sezioni, affidate a grandi nomi del campo dell'arte e della psichiatria. Inoltre si combina con la visita all'ex ospedale psichiatrico San Nicolò e con la mostra "La lente di Freud. Una galleria dell'inconscio": un percorso che permette al visitatore di scandagliare tutti gli aspetti dello stretto e spesso inscindibile legame tra arte, genio e follia.

    L'obiettivo è quello di esplorare la pazzia degli artisti attraverso l'espressione di forme e colori, entrare nella loro mente, decifrarne le fantasie, senza rinunciare alla fondamentale prospettiva storica e a tutti quei contributi che hanno studiato "arte, genio e follia" da tutti i punti di vista, siano essi di natura artistica, scientifica o medica.
    Come affermato da Vittorio Sgarbi nell'intervista rilasciata in occasione della presentazione della mostra, "ci sono artisti sani che capiamo essere matti solo leggendo le loro opere e invece ci sono creatori folli che riescono a mascherare le loro deviazioni sulla tela, altri ancora che danno libero sfogo al loro tormento" (Corriere di Siena, 21.01.09).


Arte Genio Follia. Il giorno e la notte dell�artista,
Siena, 31 gennaio 2008 -  25 maggio 2009
Complesso Museale Santa Maria della Scala, Piazza del Duomo, 2
Costo del biglietto: 8,00 euro
Orario: tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 10,30 alle ore 19,30
Visita ospedale San Nicolò: tutti i giorni, dalle 10 alle 17,
solo su prenotazione telefonica
Telefono: 055.4275405 Catalogo edizioni Gabriele Mazzotta, Milano 2009
Sito Web: www.artegeniofollia.it

Share |
Cities 6
Cities 6 è in uscita a fine marzo 2020! oltre a poter ordinare copie del magazine sono dis...
CITIES INSIDE
rilanciamo volentieri una nuova iniziativa del nostro partner Isp; una call gratuita per progetti ch...
Corigliano Calabro Fotografia Book Award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020, fissato in via definitiva da...
News dai Festival
riteniamo utile per chi si interessa di Fotografia un memo sui riposizionamenti in corso dei princip...
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
09 Ottobre 2020         a Città di Castello   (Perugia)
WORKSHOP FOTOGRAFIA COLLODIO UMIDO + CARTA SALATA A CITTÀ DI CASTELLO, VALTIBERINA, UMBRIA, 9..[continua]
28 Ottobre 2020         a Catania   (Catania)
n Photo Workshop multitematico e “On The Road” con sessioni di scatti sulle bellezze architettoniche..[continua]
05 Novembre 2020         a Subbiano   (Arezzo)
Workshop di fotografia in Toscana dal 5 al 8 Novembre 2020 – massimo 10 partecipanti quota di part..[continua]

  Popular Tags  
mostra collettiva maggio Photographers Days Spazio ten collection casa corsi fotografia obiettivi raw fotografia di scena smartphone Gianni Berengo Gardin hedler Marocco NAPOLI mostra fotografica
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13891 Utenti Registrati + 23283 Iscritti alla Newsletter
6878 News Inserite - 1838 Articoli Inseriti
2810 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate