Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi Shoot Food   ISP              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Mostre » Scheda News

Matteo Cremonesi: A++
Autore: Jarach Gallery - Pubblicato il 03/09/14 - Categoria Mostre
Gradimento: Molto Interessante
Questa pagina è stata visitata 2634 volte

Share |
  Dal 06 Settembre 2014 al 08 Novembre 2014 in provincia di Venezia a Venezia
Jarach Gallery è lieta di presentare la personale "A++" di Matteo Cremonesi (*1986, Milano) con il ciclo fotografico "SCULPTURES". Il testo critico che accompagna la mostra è a cura di Simone Frangi.

 Orario di apertura: dal Martedì al Sabato dalle 14 alle 20
 Fino a Sabato 8 Novembre 2014 Una pratica fotografica retta da close-up, attenta a realizzare immagini sintetiche, impersonali, sobrie, effimere, formalmente equilibrate, educate, che descrivono e declinano ripetutamente il minuzioso, il dettaglio, la linea della superficie o “pelle” delle cose. Attribuendo e affidando a questa disposizione alla formalizzazione la capacità di raccontare sensibilmente attitudini e senso di un discorso e forse anche più semplicemente di una “sensibilità”.
Cremonesi propone una riconfigurazione della fotografia di paesaggio che, dalla presa statica all’oggetto quotidiano, si muove verso una pratica di superficie, articolata dall’innocenza e dall’ambiguità di quest’ultima, inquadrata dal gioco delle patine e dell’impotenza dello sguardo.

 "SCULPTURES" è un ciclo di lavori composto da collezioni (BIN, PRINTER, PHOTOCOPIER, WASHER, CAMERA, MIRROR) di immagini fotografiche di oggetti quotidiani intitolate. Le immagini documentano i soggetti, le forme, i materiali, soffermandosi per mezzo di ripetuti tagli formali a indagarne le caratteristiche.
La ricerca di una dimensione ideale del soggetto, il tentativo di produrre su questo uno sguardo non diverso da quello impiegato per registrare soggetti naturali, divengono un pretesto per riferire una riflessione percettiva atta a produrre una rappresentazione dell'habitat tecnologico contemporaneo che prometta una relazione con la percezione stessa di “naturale”.
 
Matteo Cremonesi è nato nel 1986 a Milano; vive e lavora fra Milano e Trentino Alto Adige.
 Si è diplomato al dipartimento multimediale dell’Accademia di Belle Arti di Brera, e ha proseguito i suoi studi di specializzazione biennale in fotografia nella medesima Accademia. Il suo lavoro è stato esposto in varie gallerie in Italia e all’estero, tra cui: “A specter from the land of if #2”, Still Gallery, Anversa; “Homeostasis is not enough”, co Viafarini, Milano; Italia-Israele. “I sensi del Mediterraneo”, Fondazione Hangar BicoccaMilano; “These Peantus Are Bullets” NY; “Unpublished 03”, Le Dictateur, Milano; “Là Bas” MC2 gallery; “Stile Libero Italiano”, Studio d’Arte Cannaviello, Milano.
Share |
Journey to the Lowlands vince l’URBAN Book Award 2020
La fotografa modenese Valeria Sacchetti con il progetto Journey to the Lowlands è la vincitri...
vincitore CCF book award
Nell’ambito del Festival Corigliano Calabro Fotografia 2020 18a edizione   previsto ...
DREAMLANDS
In partenza la nuova iniziativa di  Isp, che in collaborazione con Photographers.it  propo...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
Non ci sono Eventi per questa categoria.

  Popular Tags  
Laboratorio libro artista concorsi tecnica bari magazine marco carulli School Inverno fotografo del mese fiori neve LEXAR pittura image consult
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13897 Utenti Registrati + 27146 Iscritti alla Newsletter
6889 News Inserite - 1844 Articoli Inseriti
2813 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate