Calendario Eventi    Calendario Ws/Corsi ISP   www.esta-usa-visto.it/   Shoot Food              

Iscriviti solo ai servizi news ed eventi per rimanere
aggiornato sulle varie iniziative del settore fotografia


Inserisci la tua mail  
Indica la provincia     
Apri il tuo spazio free
User   
Password 

Dimenticato la password?
           

News » Mostre » Scheda News

Identità Nascoste
Autore: Laura Ferrari - Pubblicato il 13/01/15 - Categoria Mostre
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 2705 volte

Share |
  Dal 15 Gennaio 2015 al 14 Febbraio 2015 in provincia di Milano a Milano
IDENTITÀ NASCOSTE
di Laura Ferrari
a cura di Roberto Mutti
Inaugurazione: giovedì 15 gennaio 2015, ore 18.30 Galleria Spaziotemporaneo, via Solferino 56, Milano Orari: da martedì a sabato 16.00 - 19.30 | fino al 14 febbraio 2015
www.galleriaspaziotemporaneo.it

La maschera, a prescindere dalle istanze culturali da cui ha avuto origine, partecipa di una natura identitaria ambigua, che non si risolve esclusivamente nell’antitesi tra due stati contrapposti, esteriore ed interiore, ma nel manifestarsi di uno stato conoscitivo altro, che li prevede e li elude entrambe.

Nella serie di fotografie proposte da Galleria Spaziotemporaneo il dualismo che per consuetudine divide spazialmente l’interno soggettivo dall’esterno oggettivo si fa labile e si assottiglia in un luogo indecidibile, di passaggio, in cui l’identità è allo stesso tempo un dischiudersi del sé e un rinchiudersi in un oggetto codificato.

Laura Ferrari interpreta questo nodo tramite un’ambiguità visiva e percettiva, rendendo il rovesciamento dei piani non immediatamente avvertibile: le immagini mostrano infatti la parte interna della maschera, quella che con l’uso rimane inaccessibile, rinchiusa tra due fronti giustapposti e per statuto mai coincidenti.

Coniugando i motivi principali della sua produzione -la materia teatrale, il ritratto e lo still life- l’autrice mette l’accento sull’inaccessibilità alla percezione di sé e sulle incongruenze (o sorprese) che questa comporta; e il realismo del linguaggio fotografico, distaccandosi da una funzione meramente descrittiva, ne concorre a rafforzare la lettura concettuale. Il risultato è la rappresentazione di uno stato conoscitivo epifanico e sospeso.
Share |
17 Graffi. Piazza Fontana 50°
Nel cinquantesimo anniversario di quella che fu una delle pagine più drammatiche della storia...
Alex Webb e Rebecca Norris Webb presiederanno la giuria di URBAN 2020
Cominciamo il 2020 con una news clamorosa: siamo orgogliosi di annunciare che Alex Webb e Rebecca No...
BIENNALE DELLA FOTOGRAFIA FEMMINILE
A marzo 2020 Mantova ospiterà la prima edizione della BIENNALE DELLA FOTOGRAFIA FEMMINILE, id...
WS/Corsi in Evidenza Vedi tutti
18 Luglio 2020         a KIRGHIZISTAN   (Lecco)
workshop - viaggio fotografico con il fotografo Pensotti Stefano nel Pamir Reportage, paesaggio, str..[continua]

  Popular Tags  
fotoreporter architettura Flash rivista FineArt software multiblitz Color pellicola photofestival mostre Still Life b/n film micamera raw
Vuoi relazionarti con altri utenti?
Vai nello spazio Community.
I numeri di Photographers.it
13878 Utenti Registrati + 16939 Iscritti alla Newsletter
6852 News Inserite - 1835 Articoli Inseriti
2810 Progetti fotografici e Mostre Virtuali pubblicate